Sei qui: Home » Copertina » Slitta l’incontro Silvio-Mr. Bee, ma il thailandese è sicuro di chiudere

Slitta l’incontro Silvio-Mr. Bee, ma il thailandese è sicuro di chiudere

Il tema è sempre quello della cessione di quote del Milan e la notizia di giornata, riportata dall’edizione odierna del Corriere della Sera, è quella dello slittamento dell’incontro tra Bee Taechaubol e Silvio Berlusconi. Nulla di decisivo: il broker thailandese era annunciato a Milano già domenica ma si è preso un piccolo spazio di tempo per formalizzare l’offerta che, in ogni caso, non potrà essere rimandata oltre il 30 aprile.

Le garanzia bancarie non mancano, così come l’ottimismo di Mister Bee, che vorrebbe un ingresso in società graduale, dal 30% iniziale al 60%. Un’ipotesi gradita dalle parti di Arcore, come scrive La Repubblica nell’edizione odierna, tanto da far sentire il thailandese al sicuro e, seppure con qualche ora di ritardo, pronto a chiudere l’affare. Lunedì potrebbe già essere il giorno buono per l’incontro, mentre i tifosi fremono e non vedono l’ora di conoscere il futuro della propria squadra.

LEGGI ANCHE:  Che elogio di Caressa per il giocatore del Milan: "Non se lo aspettava nemmeno lui"

Mister Bee è convinto di avere in mano la firma di Silvio Berlusconi riguardo l’esclusività a trattare la cessione del Milan ma, come è emerso nelle ultime ore, deve fronteggiare la concorrenza cinese. La cordata capitanata da Richard Lee, infatti, non ha abbondato le speranze e sta lavorando sottotraccia al decisivo sorpasso. Entro fine mese ne sapremo di più.