Diego, all’anno prossimo. Il Milan ripartirà dalla sua saracinesca

Diego López Rodríguez, noto semplicemente come Diego López ha praticamente finito la stagione in anticipo. Lo spagnolo non è stato convocato per l’ultima partita che vedrà il Milan di trasferta a Bergamo. Problemi con Inzaghi o voci di mercato che lo vorrebbero vicino al Psg? Niente di tutto ciò, lo spagnolo andrà in vacanza anticipata: un piccolo guaio muscolare ha convinto Inzaghi a “premiarlo”.

Diego Lopez è stato sicuramente il migliore della stagione travagliata milanista. Lo spagnolo arrivato tra lo scetticismo di chi non lo riteneva all’altezza, senza contare che veniva dalla titolarità di Madrid (ne sa qualcosa Iker Casillas), ha stupito tutti: grande prestazione subito all’esordio con la Lazio condita da un rigore parato a Candreva: il modo migliore di presentarsi al pubblico di San Siro, che lo incorona “San Diego Lopez”. Poi una sbavatura, quella contro il Parma sul retropassaggio di De Sciglio e un infortunio, lo tolgono dalla scena. Ma tra critiche e discussioni lo spagnolo non lascerà più i pali del Milan: grandi prestazioni e diverse goleade evitate alla sua squadra. In mezzo due espulsioni, una contro l’Empoli e l’altra contro la Roma e piccole, a volte irrilevanti sbavature: su tutte quella su gol di Berardi in Sassuolo-Milan. Ma nel complesso il portiere ex Real Madrid ha dimostrato grande personalità e sicurezza: una buona base per il Milan che verrà. Diego Lopez si è preso la sua rivincita, a Madrid già lo rimpiangono: il Milan riparte da lui.

LEGGI ANCHE:  Zaniolo spiazza tutti: arriva la decisione sull'offerta del Bournemouth

 

Sei qui: Home » Copertina » Diego, all’anno prossimo. Il Milan ripartirà dalla sua saracinesca