Ecco Romagnoli, il nuovo regista della difesa rossonera. La scheda

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Alessio Romagnoli è un nuovo giocatore del Milan. Difensore centrale classe ’95, l’ex pilastro della Sampdoria, che è stato paragonato ad Alessandro Nesta da alcuni addetti ai lavori, è stato prelevato per venticinque milioni di euro più bonus e ha firmato un quinquennale da due milioni di euro a stagione. Cresciuto nelle giovanili della Roma, il nuovo innesto rossonero esordisce tra i grandi martedì 11 dicembre 2012, in occasione della sfida di Coppa Italia, tra i giallorossi e l’Atalanta.

Undici giorni più tardi, sabato 22 dicembre 2012, arriva invece il debutto in Serie A, all’Olimpico, nel corso di un Roma-Milan, vinto dai giallorossi per quattro reti a due: Alessio gioca gli ultimi dieci minuti, sostituendo Francesco Totti e cercando di sopperire al meglio all’ingenua espulsione di Marquinhos. Ma non finisce qui. Domenica marzo 2013, alla sua terza presenza stagionale (la seconda in massima serie), Romagnoli scende infatti in campo dal primo minuto e riesce addirittura a firmare la sua prima rete in Serie A. Un inizio importante e promettente, insomma.

Nell’annata successiva, Alessio rimane alla Roma e, dopo una prima parte di campionato in cui non trova spazio, riesce comunque a collezionare undici presenze e a esprimersi su livelli discreti, tanto da rinnovare il contratto con i giallorossi fino al termine della stagione 2017/2018. Tuttavia, il primo settembre 2014, Romagnoli passa alla Sampdoria, a titolo temporaneo, con diritto di riscatto per i blucerchiati e con diritto di controriscatto per la Roma. Mossa azzeccata.

In Liguria, infatti, il ragazzo scende in campo con regolarità, è autore di ottime prestazioni, dimostra di annoverare nel proprio repertorio un’ottima tecnica che, unita a grandi potenzialità, gli permette di comandare la retroguardia e di impostare le azioni. Ecco allora che, a seguito di una stagione caratterizzata da trentuno presenze, due reti e prestazioni convincenti, Alessio fa ritorno alla Roma ma termina ben presto nel mirino del Milan di Mihajlovic, suo allenatore nell’esperienza tra le file della Sampdoria. Proprio su indicazione del tecnico serbo, Adriano Galliani decide di virare sul difensore centrale originario di Anzio e di sborsare la cifra richiesta dalla società giallorossa. Può così avere inizio, dopo un corteggiamento lungo un mese, l’avventura rossonera di Alessio Romagnoli.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook