SM ESCLUSIVO/ Antonini: “Balo, basta sprechi. Romagnoli ed Ely sono il futuro. Ibra? Scudetto…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Luca Antonini, ex giocatore rossonero e difensore del Genoa, è intervenuta nel corso del nostro programma “Spazio Milan”, in programma ogni martedì dalle 12 alle 13.40 su Top Calcio 24, canale 114 del DTT e su Winga TV, canale 63 del DTT: “Difficile dare un giudizio su Fiorentina-Milan perché una squadra è rimasta in dieci dopo poco tempo, anche se io ho buone sensazioni sulla squadra di Mihajlovic di quest’anno perché lo trovi l’uomo adatto al momento giusto. Antonelli? Ha sempre fatto bene, al Milan c’è una grande concorrenza anche in rossonero o fai bene, oppure gli altri ti mangiano. Può sicuramente dire la sua al Milan. Rodrigo Ely e Romagnoli? Non mi soffermerei sulla prestazione di Firenze. Sono due grandi giocatori, soprattutto Ely che lo conosco fin da quando ero io lì al Milan. Va lasciato tranquillo, mentre Romagnoli l’anno scorso a Genova ha fatto benissimo quindi anche lui ha un futuro roseo. Sono giovani, hanno bisogno di qualche vecchietto allo spalle che gli insegni tanto e c’è anche Mihajlovic che ha giocato in quel ruolo quindi sono sicuro che possono dimostrare il loro valore. Ibra? Avere lui il squadra è determinante, sposta gli equilibri. Per il giocatore che è per lo spirito che trasmette ai compagni riesce a dare nuovi stimoli a tutti la squadra. Se il Milan dovesse portalo in casa, i rossoneri possono vincere lo scudetto. Balotelli? Se Berlusconi e Galliani hanno deciso di riportarlo al Milan è perché credono che lui possa essere determinante. In estate, da quello che ho letto, non lo voleva nessuno: il Milan è l’ultimo treno, deve solo pensare al calcio. Ha le potenzialità di un top player, ma non le hai mai dimostrate. Non può continuare a sprecare queste occasioni. La Juventus? Le prime giornate sono sempre poco indicative. Le tre assenze sono pesanti, ma hanno preso giocatori che sulla carta sono fortissimi. Anche le concorrenti si sono rafforzate, il campionato si è livellato. Allegri? Farà più fatica degli altri anni, ma ha una squadra fortissima quindi parte da favorito”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI