Speciale “Diavoli fuori sede”, Matri e Zigoni i migliori rossoneri

DIAVOLI FUORI SEDE (SpazioMilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Dopo i primi mesi di campionato, è doveroso fare un riassunto sull’andamento dei giocatori del Milan in prestito nei più importanti campionati europei. Ecco come si sono comportati i Diavoli Fuori Sede:

Matri, Alessandro (Lazio) – Voto 7.5: Buono l’impatto di Matri nell’attacco della Lazio. L’ex attaccante rossonero ha collezionato ben 19 presenze tra Campionato, Coppa Italia ed Europa League. Nonostante non sia tra i titolari di Stefano Pioli, ha segnato sei reti e servito un assist per Felipe Anderson contro il Rosenborg.

Gabriel (Napoli)  – Voto 6: Giocare alle spalle di Pepe Reina non è facile, Gabriel lo sapeva sin dalla firma col Napoli. L’ex portiere del Milan non ha ancora esordito in Serie A con la maglia azzurra, mentre si è ritagliato un piccolo spazio in Europa League: tre presenze per lui e solo due reti subite contro il Legia Varsavia.

Paletta, Gabriel (Atalanta) – Voto 6,5 – Paletta è sicuramente il giocatore che ha giocato di più tra i Diavoli Fuori Sede: 14 presenze per lui in Serie A. Il difensore italo-argentino ha impreziosito la difesa bergamasca, regalando tanta grinta e sicurezza ai compagni di reparto. Peccato solo per le due espulsioni rimediate in campionato, ma avrà sicuramente modo di riprendersi.

Mastour, Hachim (Malaga) – S.V.: Mastour ha avuto poco spazio nell’attacco del Malaga anche per colpa dell’attesa delle autorizzazioni della Fifa per il suo tesseramento. Il fantasista ha giocato solo dieci minuti: cinque nella Liga e altrettanti in Copa del Rey.

Verdi, Simone (Eibar) – Voto 6: Verdi sta facendo molto bene nel centrocampo dell’Eibar. Per ora non ha trovato molto spazio, ma è destinato a scalare le gerarchie del reparto. Nella prima parte di stagione ha messo a referto sei presenze nella Liga e due in Copa del Rey, impreziosite anche da una rete.

Mastalli, Alessandro (Lugano) – S.V.: Il capitano della Primavera del Milan ha messo a referto solo una presenza in Coppa di Svizzera e ha fatto tanta panchina. Novanta minuti convincenti sono troppo pochi per essere valutato.

In Serie B:

Comi, Gianmario (Livorno)  – Voto 7-: Comi sta facendo molto bene a Livorno: tante presenze e anche qualche gol, peccato non riesca a trovare la giusta costanza nel rendimento. Per l’ex attaccante rossonero 15 presenze tra Serie B e Coppa Italia, impreziosite da due reti.

Vergara, Jherson (Livorno) – Voto 6+: Vergara, dopo aver subito un piccolo infortunio, è diventato una delle poche certezze della retroguardia toscana. Tanta sostanza per il giovane colombiano che per ora ha collezionato sette presenze in campionato.

Beretta, Giacomo (Pro Vercelli) – Voto 6: Non è partita bene la stagione di Beretta nell’attacco della Pro Vercelli, ma gara dopo gara si sta lentamente affermando nell’undici titolare. L’ex rossonero ha messo a referto 12 presenze, una rete e due assist.

Modic, Andrej (Vicenza) – Voto 6: Modic sta facendo felice il pubblico veneto grazie alle sue giocate e alla sua fantasia. Il centrocampista sta diventando uno dei punti fermi della mediana veneta: 12 presenze tra Serie B e Coppa Italia.

Petagna, Andrea (Ascoli) – Voto 6: Da un giocatore come Petagna ci aspettiamo molto di più, dati i suoi precedenti nel Milan e nella Sampdoria. Nonostante abbia già calcato palcoscenici importanti, nell’Ascoli sta facendo fatica una grande fatica ad affermarsi. L’ex attaccante rossonero ha collezionato 15 presenze e segnato tre reti.

Agazzi, Michael (Middlesbrough) – S.V.: Agazzi non è ancora stato impiegato da Aitor Karanka, per ora solo tanta panchina e altrettanta tribuna.

In Lega Pro:

Pessina, Matteo (Lecce) – S.V.: Il difensore del Lecce è stato acquistato dal Monza e girato immediatamente in prestito al Lecce. In Puglia sta trovando poco spazio, per il giovane solo quattro presenze tra Lega Pro e Coppa Italia di Categoria.

Di Molfetta, Davide (Benevento) – Voto 6-: Discorso analogo a quello di Petagna per Di Molfetta. La Lega Pro è sicuramente alla sua portata, potrebbe sicuramente fare di più. Probabilmente non ha trovato il giusto spazio e non ha approfittato delle poche occasioni avute, ma per ora ha messo a referto 10 presenze in Lega Pro e due presenze e una rete nella Coppa Italia di categoria.

Zigoni, Gianmarco (Spal) Voto 7,5: Zigoni è senza ombra di dubbio il giocatore che sta facendo meglio tra i Diavoli Fuori Sede. Nell’attacco biancoazzurro fa letteralmente la differenza, nonostante non sia ancora riuscito a trovare il numero di  reti siglate lo scorso anno. Avrà sicuramente modo di rifarsi nei prossimi mesi. Zigoni ha finora messo a referto 21 presenze e ha segnato sei gol tra Lega Pro, Coppa Italia e Coppa Italia di categoria.