Emery racconta Bacca: “Carlos rivoluziona lo spogliatoio, ma in campo dà tantissimo”

Rispettoso, maturo, e carismatico. Carlos Bacca per noi è così. E’ solo così. Eppure, c’è un Carlos Bacca ribelle e polemico, per noi pura fantasia ma per altri proprio no. A svelare il lato nascosto del colombiano è stato Unai Emery, tecnico del Siviglia, che lo ha allenato fino allo scorso anno godendo dei suoi 48 gol in due stagioni.

emery-siviglia-pp-e1398978716150Il Corriere dello Sport ha ripreso l’intervista rilasciata ai microfoni dell’agenzia spagnola EFE, in cui Emery ha sviscerato alcuni aneddoti riguardanti l’attaccante del Milan, un leader “pungente” (dentro e fuori dal campo): “Carlos ti rivoluziona lo spogliatoio, una volta lo cambiai al 60′ per farlo riposare, e negli spogliatoi gli chiedo ‘tutto bene?’ e lui mugugna”. Ma la cosa non finì lì, perché il giocatore si rifiutò di fare il bagno in acqua fredda obbligatorio a fine partita, e il giorno dopo Emery gli chiese spiegazioni: “Perché non hai fatto il bagno? E lui mi dice che non ne aveva bisogno perché non era stanco, e io gli dissi di andarsene a casa e lui se ne andò”. Ma il giorno dopo, ricorda Emery:Mi chiese scusa appena entrato, dal fondo del corridoio”. 

Un’anima forte, a tratti irriverente ma mai oltre i limiti: “Non dovrei dirvelo perché voglio molto bene a Carlos e ho imparato molto da lui, ma quando non giocava mi lanciava delle occhiatacce e io non lo guardavo perché sapevo che mi stava sfidando con lo sguardo, ma un giocatore come lui ti dà tanto, perché in campo mette tantissimo”.

 

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy