Berlusconi, parlano Alfieri e Zangrillo: "Domani uscirà dalla terapia intensiva e inizierà la riabilitazione"

Berlusconi, parlano Alfieri e Zangrillo: “Domani uscirà dalla terapia intensiva e inizierà la riabilitazione”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Si è oggi pomeriggio all’Ospedale San Raffaele di Milano, istituto nel quale Silvio Berlusconi è ricoverato, una conferenza stampa congiunta dai dottori Ottavio Alfieri e Alberto Zangrillo sulle condizioni di salute dell’ex Premier: “Si è tutto svolto come previsto, nessuna complicazione, è stata rimossa la valvola malata con una biprotesi, tra le valvole migliori attualmente”.

“Il cuore è ripartito normalmente senza nessun problema, siamo stati molto cauti nella chiusura per evitare una riapertura dell’emorragia ed un’emostasi. Il paziente è andato in terapia intensiva, è andato tutto in maniera regolare ed è molto lucido: mi sento personalmente molto tranquillo. Bisogna essere sempre molto cauti in queste cose, le complicazioni sono sempre possibili ed il livello di attenzione non deve diminuire. C’è stato un decorso regolare, stamattina è stato liberato dal vincolo dell’assistenza respiratoria e abbiamo visto il Silvio Berlusconi di sempre, già pronto a farmi una battuta sull’assistenza ricevuta da una delle infermiere in nottata, pronta secondo lui per andare a lavorare a telecinco”.

“E’ migliorato ulteriormente ed ha conquistato tutti. Uscirà domani dalla terapia intensiva e farà qualche riabilitazione specifica, a livello respiratorio: quella neurologica dovremo farla noi. Questo si può considerare come un intervento definitivo, non c’è possibilità di deterioramento della valvola”, hanno concluso i medici.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy