Paloschi: “Arrivare a Bergamo il mio sogno. Ho sentito Gasperini al telefono”

Dopo l’esperienza di sei mesi nella Premier League, in forza allo Swansea allenato da Francesco Guidolin, fa il suo ritorno in Italia un attaccante ex Milan e Chievo Verona: Alberto Paloschi. Acquistato dall’Atalanta, oggi Paloschi è stato presentato alla stampa e ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

Sono davvero molto felice, già nella sessione di gennaio qualcosa c’era stato, ma adesso finalmente sono qui. Voglio dare il massimo: l’Atalanta secondo molti è una squadra ‘piccola’, ma io ho visto un’organizzazione da grande. È questo uno dei motivi per cui ho deciso di venire a Bergamo. Con il direttore Sartori ci siamo sentiti a inizio giugno, lui voleva capire come era andata la mia esperienza e dopo una sua battuta sul futuro io ho risposto “Direttore, mi porti a Bergamo, è il mio sogno”. In breve tempo poi abbiamo trovato un accordo. C’erano anche altre squadre, ma io non ho mai avuto dubbi”.

PaloschiPaloschi ha poi concluso ripercorrendo la sua esperienza in Premier e parlando del futuro che gli aspetta con Gasperini in panchina: “A gennaio ho scelto lo Swansea perché il campionato inglese mi affascinava e volevo mettermi in gioco. Adesso a Bergamo voglio fare gol, è il mio lavoro. Non vedo l’ora di iniziare, il pubblico è molto caldo e voglio dare grandi soddisfazioni a tutti. Spero di riuscirci. Conosco Gasperini e so che gioca con grande spinta offensiva. Con il mister ci siamo sentiti al telefono, io ho in testa solo l’Atalanta, non penso ad altro e credo che tutto quello che può riservarmi il futuro passi dal lavoro quotidiano“.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy