Bloomberg: il governo cinese vuole frenare gli investimenti folli nel calcio

Bloomberg: il governo cinese vuole frenare gli investimenti folli nel calcio

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

In un articolo apparso sul proprio sito internet, la nota rivista finanziaria americana Bloomberg raccoglie importanti testimonianze su come il governo cinese abbia intenzione di aumentare i controlli e frenare le spese folli poste in essere in questi mesi nel mondo del calcio. In particolare, vengono sentite delle fonti della Sports General Administration (Amministrazione Generale dello Sport), le quale puntano principalmente il dito contro gli ingaggi folli che i club cinesi stanno offrendo a giocatori stranieri, tra ultimi Oscar, Witsel e Tevez.

Si evidenzia, infatti, come l’80% dei 4,1 miliardi di yuan (circa 600 milioni di dollari) spesi la scorsa stagione dai 16 club della massima divisione del Paese asiatico era per ingaggiare allenatori e giocatori stranieri, frutto sia dell’enorme espansione che sta avendo il “football” dalle parti di Pechino per volontà dello stesso premier Xi Jinping, sia del fatto che molti club cinesi sono posseduti da alcuni degli uomini più ricchi del pianeta.

Xi Jinping

Non solo, però, i soldi spesi dalle squadre cinesi, perchè l’SGA sta monitorando anche gli investimenti cinesi nel calcio Oltreoceano, ed in particolare sui mercati europei, dove “acquirenti cinesi stanno estendendo i loro investimenti in team tra cui i giganti italiani AC Milan e Inter“.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy