Juve-Milan, la trappola Stadium all'esame dello specialista Montella

Juve-Milan, la trappola Stadium all’esame dello specialista Montella

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

In campionato non c’è storia, visto che i bianconeri hanno già undici punti di vantaggio sui rossoneri, ma quando si tratta di scontri diretti le distanze tra Milan e Juventus paiono quasi azzerarsi, se è vero che nelle ultime quattro sfide da dentro fuori tra le due compagini si è sempre andati ai tempi supplementari e l’ultima, la finale di Supercoppa Italiana del mese scorso a Doha, è stata vinta dalla truppa di Montella. Proprio l’Aeroplanino detiene un record invidiabile: come evidenzia questa mattina Il Corriere dello Sport, è l’unico allenatore d’Europa che ha ottenuto due vittorie in altrettante partite contro Massimiliano Allegri.

Le due squadre si affrontano per la terza volta nei quarti di finale di Coppa Italia: le prime due nel 1985 quando si disputava ancora andata e ritorno ed i rossoneri ed i rossoneri passarono il turno, l’ultima nel 2013, con la vittoria bianconera in gara secca. A fare da contraltare a questi numeri sono quelli che dicono che Massimiliano Allegri ha vinto nove delle undici partite di Coppa Italia sulla panchina della Juve ed il Milan da quando i quarti sono ad eliminazione diretta ha passato il turno solo tre volte su sette.

E poi c’è lo Juventus Stadium, una vera e propria trappola per gli avversari, visto che i bianconeri tra le mura amiche hanno vinto 13 delle 15 partite disputate in questa stagione, battendo tutti gli avversari italiani. Ma Montella ieri ha gonfiato il petto ricordando di aver già espugnato lo Stadium quando sedeva sulla panchina dwlla Fiorentina. Riuscirà a farlo anche su quella del Milan?

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy