Pochi gol fatti e troppi eroi attesi. L'intreccio Milan aspetta ancora il suo colpo di scena

Pochi gol fatti e troppi eroi attesi. L’intreccio Milan aspetta ancora il suo colpo di scena

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Sempre che un lieto fine esista, per questo Milan la travagliata trama del campionato non smette di avere colpi di scena. Gli eroi attesi scompaiono piano piano e così Bonaventura, Suso, Montolivo sono costretti a sostenere da lontano le imprese dei compagni e in campo latitano i vari Bacca e Paletta. E poi c’è chi eroe ci diventa per forza, per assenza di alternative e per uno spirito di sacrificio che, come nei migliori intrecci, spunta da chi meno te lo aspetti. Allora allo stadio si sente invocare il nome di Locatelli, Vangioni, Poli, Deulofeu, Sosa. Ma fare il massimo non sempre è fare abbastanza.

A Pescara i limiti di questi nuovi eroi rossoneri sono emersi tutti. Il pressing del primo tempo ha costretto il Milan basso e ha provocato l’errore in comune tra Paletta e Donnarumma. A poco a poco il Milan si riprende e acciuffa il pareggio. Un pareggio che è un colpo di scena clamoroso in negativo considerando che il Pescara è ultimo e veniva da 10 sconfitte nelle ultime 11 gare, mentre il Milan lotta per l’Europa. Se nel carattere e nella reazione ancora una volta non si può dire nulla, a mancare è per l’ennesima volta il peso offensivo: e così, se uno degli eroi attesi, in calo ma pur sempre bomber della squadra con 12 reti in A, Carlos Bacca, continua a steccare, il Milan rimane indietro rispetto alla concorrenza. Nel confronti delle dirette rivali, infatti, il gap nei gol siglati è significativo: 55 l’Inter, 52 la Lazio, 51 l’Atalanta e 47 la Fiorentina, contro i 43 del Milan.

La scalata alla vetta è ardua e il Milan non è attrezzato per la cima, ma i suoi eroi puntano ancora ad un piazzamento, il 6°, valevole per l’Eruopa League. Tutto ciò, peripezie permettendo, potrà avvenire solo quando gli eroi attesi smetteranno di latitare e prenderanno in mano la situazione. Bacca è l’esempio principe: pochi i suoi gol, poche le sue giocate decisive. Per ora il l’atteso colpo di scena sembra lontano, ma non c’è lieto fine se non attraverso un cambiamento.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy