Il Milan vuole l'Europa ad ali aperte: Montella chiede a Suso e Deulofeu il volo del +5

Il Milan vuole l’Europa ad ali aperte: Montella chiede a Suso e Deulofeu il volo del +5

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Il Milan vuole mettere le ali e fare uno scatto davvero molto importante verso la prossima Europa League. Dopo la sconfitta di ieri dell’Inter al Franchi di Firenze contro i Viola di Paulo Sousa, i rossoneri hanno la ghiottissima opportunità di portarsi a +5 dal settimo posto occupato dai nerazzurri battendo tra cinque ore l’Empoli a San Siro. Per fare questo, mister Vincenzo Montella si affiderà ancora una volta ai due elementi più decisivi: Jesus Suso e Gerard Deulofeu.

Come evidenzia l’edizione questa mattina in edicola de La Gazzetta dello Sport, i due esterni iberici sono i giocatori che per caratteristiche e giocate possono – e lo stanno facendo – trascinare il Milan verso il ritorno in Europa. Suso e Deulofeu, che al momento dell’ arrivo dell’ex Barça a gennaio furono additati come presunti “nemici” – stante qualche trascorso nelle giovanili della Nazionale Spagnola – hanno zittito le malignità e mostrato un grande feeling in campo e fuori.

Tecnica, giocate e tanta qualità, dunque, ma non solo: dai numeri presentati dalla Rosea, si palesa infatti che Jesus e Geri sono anche capaci di fornire enorme quantità a mister Vincenzo Montella. Delle prime sette squadre in classifica, infatti, sono le ali che recuperano il maggior numero di palloni e sono anche una specie di portafortuna perchè, dopo il k.o. con la Sampdoria, quando sono partiti entrambi titolari il Milan non ha mai più perso, raccogliendo anzi ben diciassette punti. La speranza è che con oggi salgano a venti…

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy