Sei qui: Home » News » Pescara-Milan, precedenti e curiosità

Pescara-Milan, precedenti e curiosità

Domenica pomeriggio, in occasione della trentesima giornata del campionato in corso, il Milan farà tappa all’Adriatico di Pescara. L’ultimo scontro diretto tra le due compagini, in terra abruzzese, risale a mercoledì 8 maggio 2013 ed è caratterizzato da un quattro a zero in favore dei rossoneri, in rete con Balotelli, autore di una doppietta, Muntari e Flamini.

Tra i Pescara-Milan più pirotecnici figura quello del 13 settembre 1992, terminato cinque a quattro per gli uomini di Capello. In quella circostanza, al momentaneo vantaggio dei padroni di casa, siglato al 1′, da Massimiliano Allegri, risposero, al 3′ e al 6′, Paolo Maldini e Gianluigi Lentini. Due autoreti di Baresi, all’11’ e al 14′, e un gol di Massara, al 23′, permisero poi al Delfino di portarsi sul quattro a due. Il tutto prima che una tripletta Marco Van Basten, in rete al 37′, al 39′ e al 73′, ribaltò le sorti dell’incontro e fissò il risultato sul quattro a cinque.

LEGGI ANCHE:  Tentativo del Trabzonspor per un rossonero, ma il giocatore ha rifiutato

L’ultimo Pescara-Milan del secondo millennio in cui i rossoneri vinsero, senza subire reti, è datato 8 novembre 1987 e porta la firma di Pietro Paolo Virdis e Mario Bortolazzi. Il Milan, in Serie A, non perde all’Adriatico di Pescara dal 30 dicembre 1979, quando i sigilli di Cinquetti e Negrisolo resero vano l’autogol di Prestanti. Il Pescara-Milan del 27 novembre 1977 venne invece vinto due a zero, a tavolino, dal Diavolo. Mentre il punteggio recitava uno a due, al 37′, uno spettatore colpì con un sasso Gianni Rivera, causando la sospensione dell’incontro, con vittoria per i rossoneri.