Bisogna vendere! Montella vuole fare spazio in rosa: ma qualche giocatore non ci sente...

Bisogna vendere! Montella vuole fare spazio in rosa: ma qualche giocatore non ci sente…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Da una parte Vincenzo Montella, che ha più volte chiesto di “fare un pò di pulizia in rosa perchè ci sono troppo giocatori”; dall’altro, il sito ufficiale del Milan, che, al netto di un paio di giovani della Primavera, conta oltre trenta giocatori in Prima Squadra. E’ chiaro, dunque, che prima di procedere agli ultimi botti di mercato, il club di Via Aldo Rossi dovrà pensare a qualche cessione in ogni reparto, come evidenzia questa mattina La Gazzetta dello Sport.

Partendo dalla difesa, troviamo Paletta, che il Milan valuta cinque milioni. Mihajlovic lo vuole a tutti i costi al Torino, e lo avrebbe addirittura chiamato al telefono per convincerlo a preferire i granata a Genoa e Fiorentina, altri due club interessati. All’ex Atalanta potrebbe aggiungersi anche uno tra Gustavo Gomez e Zapata, che partono nettamente dietro nelle gerarchie rispetto ai vari Bonucci, Musacchio e Romagnoli.

Molta pulizia va fatta anche a centrocampo ed in attacco: in mediana bisognerà fare spazio alla mezzala chiesta da Montella e Mirabelli vuole cedere i due Josè, Sosa e Mauri, ma soprattutto il primo ha più di una volta espresso tramite il suo agente la voglia di restare in rossonero. Nel reparto avanzato, infine, c’è colui il quale dovrebbe garantire il maggiore gruzzolo alle casse rossonere: ci riferiamo ovviamente a Carlos Bacca. Il colombiano aveva un accordo con il Marsiglia, che però lo vuole solo in prestito (il Milan lo cede solo a titolo definitivo), mentre resta un’alternativa credibile la Lazio.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy