Bonucci a Premium Sport: “Siamo stati beffati nel momento migliore. Dobbiamo scacciare la paura che ci frena”

Bonucci SpazioMilan
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Le dichiarazioni di Leonardo Bonucci al termine di Napoli-Milan ai microfoni di Premium Sport: “Delusione soprattutto per quello che è stato fatto nel secondo tempo. Nel primo abbiamo cercato di contenere la voglia e il gioco del Napoli, ma ci manca ancora qualcosa per migliorare questo percorso che sembra ancora altalenante. Ci siamo detti di non piangersi addosso, andare avanti e crescere di personalità e cattiveria. Ci aiuteranno i risultati e le vittorie, dobbiamo guardare avanti per migliorare a trovare coraggio e autostima. Io in occasione del secondo gol sono uscito su Zielinski, poi la palla è andata a Mertens e ce lo siamo persi credendo fosse fuorigioco. Siamo stati fregati nel momento più difficile per loro. Poi siamo andati avanti a spingere, trovando il gol, peccato che solo nel finale. Ci manca ancora quel qualcosa per riuscire a vincere. Nel primo tempo va dato merito al Napoli che ci pressava molto. Noi andavamo avanti e ci veniva il braccino a fare quel qualcosina in più. Ogni palla può essere decisiva se fai quel qualcosa in più. Noi ci limitiamo spesso a fare cose troppo scolastiche. Il furore agonistico si accende a tratti e c’è un sintomo di paura, una cosa che ci dobbiamo togliere di dosso perché la squadra c’è, la qualità c’è e possiamo fare meglio. Nazionale? La delusione per l’eliminazione è ancora tanta e fa male, a prescindere da chi abbia giocato o no. Ma non si può cambiare, si può cambiare solo quello che gira intorno al calcio italiano. Ancelotti? Parla la storia: è un grandissimo allenatore è un vincente, ma penso che ci siano altre cose da cambiare prima del CT”.