Qui Cina, a fine novembre il primo treno merci dall’Italia

dazi cina
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Partirà il 28 novembre alle 10.00 del mattino da Mortara (Pavia) il primo treno merci diretto tra l’Italia e la Cina. Un viaggio di 10.800 chilometri per fare concorrenza ai trasporti via mare, che richiedono il triplo di tempo, e a quelli aerei, che costano il quadruplo.

L’apertura della “nuova via della seta”, il collegamento tra il Polo logistico integrato di Mortara e la città di Chengdu, era stata annunciata a giugno. Il primo treno doveva partire a settembre dalla Cina per l’Italia, poi qualche problema burocratico ha fatto slittare tutto di un paio di mesi.

La novità è che l’inaugurazione avverrà con un convoglio in direzione inversa, dall’Italia alla Cina, a testimoniare l’importanza che il collegamento funzioni in entrambi i sensi: non solo per far arrivare le merci cinesi nell’Europa del sud, affiancandosi ad analoghe rotte già aperte verso la Germania e il Belgio, ma anche per favorire l’export italiano verso il lontano oriente.