Bologna: minaccia Verdi-Destro, retroguardia discontinua

Bologna: minaccia Verdi-Destro, retroguardia discontinua

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Domenica sera, a San Siro, il Milan affronterà il Bologna di Roberto Donadoni. I rossoblù, che nelle ultime tre giornate hanno raccolto sette punti e che occupano la stessa posizione di classifica dei rossoneri e della Fiorentina, sono una squadra in salute e, nonostante presentino lacune nelle retrovie, dispongono delle carte in regola per offrire una buona prestazione.

Punti di forza: Verdi; Destro; Donsah.
Gli uomini più pericolosi dei felsinei, per quanto riguarda la fase offensiva, sono Simone Verdi e Mattia Destro. Mentre il primo è un fantasista rapido e tecnico, bravo a saltare l’uomo, a creare occasioni e a restare nel vivo del gioco con continuità, il secondo è un centravanti pericoloso e prolifico che, dopo un periodo di appannamento, sembra essere tornato a esprimersi su buoni standard. Infine, in mediana, Donadoni può contare su Donsah, centrocampista grintoso, atletico, abile in fase di interdizione e capace di garantire solidità e compattezza.

Punti deboli: difesa discontinua.
Il problema principale del Bologna è la discontinuità di rendimento del pacchetto arretrato. La coppia centrale, infatti, è composta da giocatori forti dal punto di vista della fisicità e del gioco aereo, ma fragili dal punto di vista della mobilità, del senso del gioco e del mantenimento della giusta concentrazione. Meglio non va sulle fasce, dove i due esterni di difesa faticano a fare bene con regolarità e, quando puntati da dirimpettai rapidi, tecnici e intraprendenti, sono soliti alzare bandiera bianca.

Giocatore chiave: Pulgar-Taider.
La partita del Bologna potrebbe dipendere dalle prestazioni di Pulgar e Taider, centrocampisti aggressivi, efficaci in fase di interdizione, ma un po’ troppo discontinui. Nel caso in cui badassero in prevalenza alla fase di recupero palla, venissero disposti in campo con intelligenza e facessero il possibile per proteggere la retroguardia, l’incontrista cileno e il lottatore algerino potrebbero garantire filtro e interdizione e permettere agli emiliani di disporre di una mediana a dir poco rocciosa e di contenere al meglio l’iniziativa dei rossoneri.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy