Storia di un ex, Guly: l'unhung hero dello scudetto n.16

Storia di un ex, Guly: l’unhung hero dello scudetto n.16

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Tra gli eroi dell’inaspettato scudetto rossonero della stagione 1998/99 figura un calciatore argentino di nome Andrés Guglielminpietro, ma a tutti noto con il diminutivo Guly.

Giunto a Milanello da perfetto sconosciuto, l’argentino ben presto è riuscito a imporsi nel ruolo di esterno sinistro nel 3-4-3 disegnato da  Zaccheroni, siglando, finanche, il gol scudetto nel Perugia – Milan dell’ultima giornata di campionato.

Stagione memorabile, quella, per Guly, che, tuttavia, nei successivi due anni, falcidiati da numerosi infortuni, non è riuscito a ripetere quanto di buono mostrato in precedenza ed è lentamente sparito dalla prima squadra sino a esser ceduto ai cugini nerazzurri.

Da qui è iniziato il suo lungo peregrinare tra Inter, Bologna, Boca Juniors, Al-Nasr, per chiudere, infine, nel 2007, la carriera al Gimnasia La Plata.

Ora Andrés fa l’allenatore al Douglas Haig, squadra di seconda divisione argentina, e continua ancora a coltivare il sogno di ripetere, dalla panchina, quella fantastica stagione di quasi venti anni fa.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy