I Kalinic, i Musacchio e gli André Silva