Cutrone, pensaci tu. Vero DNA rossonero al timone dell'attacco