CONFERENZA STAMPA • Gattuso: "Se non sbagliamo quei 3-4 acquisti..."

CONFERENZA STAMPA • Gattuso: “Se non sbagliamo quei 3-4 acquisti…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Queste le parole di mister Gennaro Gattuso in conferenza stampa, al termine della partita conclusasi in parità tra Milan ed Atalanta all’ Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo.

Su Nikola Kalinic:
“Fatelo per me, non fischiate Kalinic se dovesse giocare con la Fiorentina domenica. Ha avuto tante occasioni, nella mia gestione ha avuto 8-9 palle nitide per buttarla dentro ma ha sempre fallito per sfortuna o per altro. Ma le occasioni da gol le ha sempre avute. Pensiamo a chiudere bene poi vediamo”.

Su cosa è piaciuto: “Sono rimasto sorpreso per l’interpretazione della partita da parte dei miei ragazzi su un campo molto difficile, perchè in alcuni frangenti soffriamo sempre”.

Su Gigio Donnarumma: “E’ stata una palla difficile quella di Masiello, a Roma invece sono stati due errori suoi. Oggi era ad un metro, è stata una legnata di testa su un campo bagnato, cosa poteva fare di più? Dobbiamo smetterla su Gigio, perchè è un ragazzo di 19 anni, non giudichiamolo per il contratto che ha. Lasciamolo tranquillo, non solo voi ma anche chi lo circonda. Deve solo lavorare perchè altrimenti non ne usciamo più. Faccio anche un appello per Gigio, non fischiamolo”.

Sull’Europa League: “Sembrava un obiettivo scontato ma qui di scontato non c’è nulla. Siamo stati su un’ascensore dove siamo saliti e scesi tanto in classifica, i ragazzi mi hanno dato tanto e i punti nella mia gestione non sono stati pochi. Quest’anno non è stato facile raggiungere l’Europa anche se è un obiettivo minimo. Dopo tanti anni c’è un qualcosa su cui lavorare, se non sbagliamo quei 3-4 acquisti questa squadra può diventare competitiva”.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy