RASSEGNA STAMPA • Verso il giorno del bonifico, intanto Li riapre a Commisso. Kalinic-Rodriguez out, Zaza in

RASSEGNA STAMPA • Verso il giorno del bonifico, intanto Li riapre a Commisso. Kalinic-Rodriguez out, Zaza in

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Scorre il tempo e la pazienza dei tifosi in vista della scadenza di domani, giorno in cui Yonghong Li dovrà rimborsare i 32 milioni di euro di aumento di capitale anticipati da Elliott. In caso contrario, come ricorda Tuttosport, il fondo americano avvierà la procedura per prendersi il club rossonero. Il numero uno cinese del Milan sarebbe a New York per riprendere la trattativa con Rocco Commisso. L’italo-americano rimetterà sul tavolo i soldi per rimborsare Elliott (32 milioni più 383 prestati nell’aprile 2017 a Mr Li), oltre a 150 milioni per assicurarsi il 70 per cento della società.

Dell’atteso bonifico di Mr Li parla anche il Corriere della Sera. Al presidente cinese del Milan basterà mostrare la prova della transazione bancaria per fermare Elliott dal far partire in Lussemburgo l’escussione del pegno.

La Gazzetta dello Sport guarda al mercato e segnala la fine dell’avventura di Nikola Kalinic al Milan. L’attaccante croato è ad un passo dall’Atletico Madrid di Diego Simeone. La formula del trasferimento sarà quella del prestito oneroso con obbligo di riscatto da parte degli spagnoli, ma solo al raggiungimento di un certo numero di presenze in Liga. Al posto di Kalinic sarebbe in arrivo Simone Zaza.

Mercato anche sul Corriere dello Sport che riporta le sirene inglesi e tedesche per Ricardo Rodriguez. Lo svizzero è nel mirino di Borussia Dortmund e Bayern Monaco, ma nelle ultime ore anche alcuni club della Premier League si sarebbero interessati alle prestazioni del terzino rossonero.

[wp_show_posts id="531707"]

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy