Higuain-Morata, voci sempre più insistenti: pro e contro di questa possibile trattativa

Higuain-Morata, voci sempre più insistenti: pro e contro di questa possibile trattativa

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Dopo l’addio di Inzaghi, il Milan ha faticato a trovare un degno erede  della maglia numero 9: Pato (nella stagione 2012-13), Destro, Matri, Luiz Adriano, Torres, Andrè Silva hanno ampiamente deluso. Nell’ultima estate, però, questa maledizione sembrava essersi spezzata dopo l’arrivo di Higuain. L’argentino ha iniziato nel migliore dei modi la sua avventura in rossonero ma da quel Milan-Juventus, in cui è stato espulso dopo il rigore sbagliato, il Pipita non ha più segnato. Conseguente al suo digiuno, si è parlato tanto del suo futuro, dal clamoroso non riscatto ad una cessione nella sessione invernale di calciomercato.

HIGUAIN-MORATA: SCAMBIO POSSIBILE?

Molte fonti parlano di un possibile scambio tra il 9 rossonero e Alvaro Morata, accostato al Milan già in occasione delle ultime sessioni estive di mercato. Prima di sposare il diavolo Higuain, infatti, sembrava aspettare anche una mossa concreta del Chelsea in modo tale da riabbracciare il suo ex tecnico, Maurizio Sarri, ma poi i blues decisero di non acquistarlo e fu così che Leonardo lo portò a Milano. A distanza di mesi, non è da escludere che l’argentino possa trasferirsi a Londra e lo spagnolo a Milano: chi farebbe l’affare?

ECCO PERCHÉ CI POTREBBE GUADAGNARE IL MILAN

Uno degli obiettivi del club di Via Aldo Rossi è quello di pareggiare il bilancio in due anni. Dal punto di vista economico, dunque, questo possibile scambio converrebbe ai rossoneri. Morata ha 26 anni, 5 in meno di Higuain: in caso di eventuali sacrifici futuri per monetizzare ed effettuare plusvalenze, lo spagnolo porterebbe più soldi nelle casse rossonere. Vista la sua giovane età, l’ex Real inoltre potrebbe far aumentare il suo valore, attualmente fermo a circa 60 milioni di euro. Inoltre, rispetto ai 9 milioni e mezzo dello stipendio dell’argentino, il giocatore dei blues potrebbe “accontentarsi” di un ingaggio leggermente inferiore (7 milioni di eruo annui) che, nel corso degli anni, influirebbero positivamente nel bilancio della società milanista.

PERCHE’ CI POTREBBE PERDERE IL MILAN

Se dal punto di vista economico non si possono trarre vantaggi, il Chelsea però potrebbe assolutamente godersi il Pipita dal punto di vista tecnico. Sarri conosce bene Higuain, tanto che è stato lui a valorizzarlo a Napoli e a farlo entrare nella storia della nostra Serie A con 36 gol in un solo campionato. Nonostante l’età e l’ultimo periodo (rosso)nero, l’ex Juventus resta comunque uno dei migliori nel suo ruolo e un giocatore più completo rispetto a Morata. Al Milan d’altronde si è pure notato: basti pensare al match contro la Roma in cui il classe ’87 ha giocato da vero trascinatore. Forse in Via Aldro Rossi bisognerebbe riflettere sul gioco di Gattuso e della poca qualità a centrocampo: guarda caso Higuain non segna dal match contro la Sampdoria, in cui in regia giocava Biglia. E con anche Bonaventura indisponibile ci sono state difficoltà nel coinvolgere l’argentino.

Morale della favola sarebbe un’affare che per il presente premierebbe di più il Chelsea (a meno che Morata non riesca a esplodere) mentre in futuro, soprattutto per motivi economici, darebbe più soddisfazioni al Milan.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy