Milan, ora la difesa è bunker

Milan, ora la difesa è bunker

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

La lunga striscia di gol subiti è un lontano ricordo. Ora il Milan concede quasi nulla agli avversari: nelle ultime 5 partite solamente un gol subito per Donnarumma. Merito del filtro del centrocampo e di una difesa che ha limitato gli errori individuali. Oltre a Gigio, sugli scudi, nella partita contro il Napoli, anche i centrali Musacchio e Romagnoli. Lo spagnolo, che non ha fatto sentire l’assenza di Zapata, ha fornito una prestazione da vero leader della retroguardia. A lungo fermo per l’infortunio subito contro il Betis, Musacchio ha dimostrato ieri di essere totalmente recuperato, neutralizzando uno degli attacchi più pericolosi del campionato. Da sottolineare come ieri sia stato, nonostante i suoi 28 anni, il senatore in campo dei rossoneri, dato che tutti gli effettivi utilizzati, compresi i subentrati, sono nati dal 1990 al 1999.

Peccato per il gol mancato, avrebbe coronato una prestazione da applausi. Comunque, aver bloccato le trame del Napoli farà felice Gattuso e alzerà il morale di un Milan in crescita, rispetto alle uscite di dicembre. La difesa di ferro sarà sicuramente un alleato importante nella corsa al quarto posto.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy