RASSEGNA STAMPA/ Paquetá non tradisce al debutto con la 10 di Pelè. Milan Glorie, che emozione ad Anfield

Un fine settimana all’insegna delle Nazionali. Dopo i gol “rossoneri” di Piatek e Calhanoglu, anche Lucas Paquetá non è stato da meno, trovando il primo gol con la maglia della Selecao, con un peso non indifferente sulle spalle. Nell’Italia, vincente contro la Finlandia, ordinaria amministrazione per Gigio Donnarumma, mentre capitan Alessio Romagnoli non è stato utilizzato da mister Mancini. Ad Anfield è andato in scena il “remake” tra Liverpool Legends e Milan Glorie: roba da pelle d’oca.

PAQUETA’: CHE ESORDIO DA TITOLARE

Indossare la maglia che fu di mostri sacri come Pelè e Zico, ma anche di Rivaldo, Ronaldinho e per ultimo Neymar non è mai facile, ma Lucas Tolentino, a 21 anni, ha lasciato il segno. Dopo aver giocato 19 minuti contro gli Usa e 36 minuti contro El Salvador, il ct Tite lo ha schierato titolare contro Panama nel ruolo di mezzala, e il giovane brasiliano ha ripagato la fiducia siglando il vantaggio dei verdeoro al 32′, con una rete molto simile alla prima in Serie A contro il Cagliari. Per la cronaca, il Brasile ha deluso pareggiando 1-1, ma Lucas è stato uno dei migliori.

MILAN GLORIE DA BRIVIDI

12 anni dopo Atene, con protagonisti anche diversi, Liverpool e Milan si sono ritrovati. La cornice di Anfield ha reso tutto più magico: i rossoneri hanno provato a vendicare la rimonta di Instanbul, ma dopo aver recuperato due gol ai Reds (gran gol di Pirlo su punizione e magia di Pancaro a giro), allo scadere l’eterno capitano Steven Gerrard ha chiuso la contesa sul 3-2. La nostalgia sul campo ha poi lasciato spazio alle emozioni fuori. A fine partita, le glorie rossonero hanno brindato alla loro amicizia e augurato a Rino Gattuso un pronto ritorno in Europa.

QUESTIONE STADIO

Il progetto nascerà – secondo la Gazzetta – entro 30 giorni. Ma le posizioni di Milan e Inter, ad oggi, non sono allineate. Nonostante i vari appelli, il club di Via Aldo Rossi, sembra orientato all’abbattimento di San Siro: la ristrutturazione non sarebbe economicamente vantaggiosa, poiché il Milan dovrebbe trovare una nuova casa temporanea, durante gli eventuali lavori di “restauro”. I nerazzurri, invece, prendono tempo e non sembrano avere ancora le idee chiare.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy