Camerun, Seedorf non è più il ct. Il ministro: “Incapace di fare questo lavoro”

Seedorf SpazioMilan
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

L’eliminazione dalla Coppa d’Africa 2019 ha fatto finire l’esperienza di Clarence Seedorf da commissario tecnico del Camerun. Fatale la sconfitta per 3-2 agli ottavi contro la Nigeria. Tante le critiche piovute contro l’ex giocatore e allenatore del Milan.

La più dura dal ministro dello Sport del Paese, Narcise Mouelle Kombi, che in un’intervista a CRTV ha dichiarato: “Tenerlo alla guida della nostra Nazionale è una questione sotto gli occhi di tutti“. “Sulla base di quanto accaduto non credo si possa parlare di rinnovo – prosegue –, il suo mantenimento mi sembra un problema. Ho chiesto al presidente della Federazione di notificarglielo. La nostra squadra ha mostrato un gioco inefficiente, prevedibile e monotono. Mancava un vero leader, l’eliminazione dalla Coppa d’Africa ha certificato l’incapacità di Seedorf di costruire una squadra vincente e di gestire il gruppo portando ordine e disciplina“. Poi la dura conclusione: “Per me non è adatto a questo lavoro”. Ed infatti, qualche ora fa è arrivato l’esonero dell’ex centrocampista del Milan.