Da Diavolo a Calimero. Dove sta il limite tra il clientelismo, il vittimismo e i reali valori di mercato?

Da Diavolo a Calimero. Dove sta il limite tra il clientelismo, il vittimismo e i reali valori di mercato?

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Sarà che ancora non siamo (ancora) sotto settlment agreement, sarà che forse lo scorso anno volevamo attrezzare la squadra B under 23 con Marco Simone allenatore e poi è saltato tutto, lasciando così una Primavera zoppa poi non a caso retrocessa, ma il Milan sembra tagliato fuori dai vari giochetti di plusvalenze e scambi con cartellini gonfiati.

Non è necessariamente una polemica. Assomiglia più a un dato di fatto. La Juventus ha questo tipo di relazione con Udinese, Bologna, Doria, Sassuolo, Genoa e quest’anno anche con la Roma. L’Inter con Atalanta, Parma e poi Genoa e Roma lei pure. I giallorossi sono diventati esperti in questa pratica, per esigenze di bilancio e hanno un buon rapporto anche col Porto, per fare un esempio internazionale. Un intreccio di giovani, prestiti mascherati, recompre concordate e non certificate (da quest’anno non più ammesse da regolamento per come erano state precedentemente concepite).

Un valzer che non ballano tutte le società. Napoli e Lazio, oltre al Diavolo sembrano fuori da questo giro. Tuttavia sia i biancocelesti, sia i partenopei, hanno la capacità di vendere a caro prezzo i propri giocatori. E non necessariamente i titolarissimi. Per citare un uomo mercato di quest’estate, Simone Verdi, cercato dal Toro, parte da una richiesta di 25 milioni di euro secondo De Laurentiis. Un Castillejo, che pure ha giocato e inciso di più rispetto all’esterno azzurro ex Bologna, pare possa partire per 16 milioni.

E’ solo un eccesso di realismo della nostra dirigenza? O ci sono altre componenti, come la stampa, i media oltre alle pressioni della UEFA e del FPF? Le prossime settimane ci aiuteranno a capire qualcosa in più su questo ed altri temi legati al mercato e ai valori dei cartellini. La speranza è quella non sentire più offerte recapitate a Casa Milan, tipo Areola + 20 milioni per Donnarumma. Grazie.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy