Alla scoperta di Ismail Bennacer, il talento algerino

Ismail Bennacer: visione, qualità e tanta fatica. Da oggi il Milan avrà il suo architetto del centrocampo

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Cervello. Una componente fondamentale per la nostra vita e per quella di chi ci circonda. Le idee, le illuminazioni provenienti dall’intuito umano sono il carburante che facilita la vita di qualsiasi organismo. Le idee sono frutto di una visione, illuminante quanto innovativa che porta una determinata entità a formarsi o ad alzare la propria qualità. Sono tante, tantissime le professioni in cui le visioni della nostra coscienza risultano decisive per la formazione di una determinata entità ma l’architetto è forse la più palese dimostrazione del collegamento tra visione e realtà. La visione di un palazzo o di un edificio è spesso un’esclusiva dell’incredibile visione degli architetti che vedono e immaginano costruzioni che noi non riusciamo a pensare.

Trovando un parallelismo con il calcio, vi sono alcuni giocatori (spesso i cosiddetti registi) che sono capaci di pensare a soluzioni di passaggio non contemplate da altri calciatori. Sono questi gli architetti del pallone. Di questo gruppo, in particolare, fa parte Ismail Bennacer, talentuoso centrocampista algerino e recente acquisto del Milan. Recente vincitore della Coppa D’africa, il calciatore si unirà quest’oggi a Milanello con il resto della squadra mettendosi a disposizione di Giampaolo. Proprio il tecnico abruzzese, che l’ha tanto voluto, dovrà svezzarlo ed educarlo ai suoi dogmi di calcio veloce e propositivo. Bennacer che è giocatore intelligente e di talento dovrà recepire e imparare in fretta per diventare il nuovo regista del Milan. Le caratteristiche del giocatore, tuttavia, sembrano di buon auspicio.

Bennacer è giocatore veloce con i piedi che pensa in verticale. Regista in fase di raccordo e in avvio della manovra, ha un eccellente visione che gli permette di effettuare incredibili soluzioni di passaggio. Bravo con i piedi, il giocatore è un vero e proprio assist-man: nella sola Coppa d’africa ne ha serviti 3 in 7 partite. Con Piatek. quindi, dovrà formare un asse micidiale tra regista e bomber. Bennacer sarà lo scudiero o armatore di un infallibile cavaliere-cecchino come Piatek che aspetta da tanto tempo, nuove soluzioni di passaggio. L’intesa si dovrà formare, l’inserimento di Bennacer al Milan dovrà essere graduale ma se saprà entrare negli schemi di Giampaolo con la stessa velocità con cui fa partire un contropiede, la stagione del Milan potrebbe regalare molti spunti interessanti.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy