Leao impressiona, Giampaolo sogna la coppia con Piatek

Leao impressiona, Giampaolo sogna la coppia con Piatek

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Giampaolo ha già capito: Leao ha tutte le carte in regola per diventare la giovane stella del nuovo Milan. Scattante e rapido, giovane con caratteristiche fisiche da attaccante di spessore. Potrebbe essere proprio il portoghese la spalla del compagno Piatek, in un 4-3-1-2 che prende sempre più forma con idee e tempi di gioco studiati e precisi. Già dai primi allenamenti a Milanello, il neo acquisto Leao, si è fatto notare per velocità e fisicità, ottenendo ottimi risultati nei primi test stagionali svolti nel centro sportivo rossonero. Un bel destro e un mancino da raffinare, Leao dovrà studiare a memoria i movimenti del collega di reparto Piatek. Giampaolo, infatti, sogna un duo d’attaccanti in sincronia, che si conosca a memoria, che si completi per garantire un ripiego essenziale per la fase difensiva. Il pressing deve partire dagli attaccanti perché si sa – nella testa di Giampaolo – i tre in avanti sono i primi difensori della squadra. Per questo servirà velocità, tenuta fisica e un lavoro sulla mentalità. Piatek è un uomo d’area e l’identikit del compagno ideale del polacco riporta proprio a Leao.

Il portoghese Leao oltre a giocare come prima punta, potrebbe essere anche la spalla ideale di Piatek. Arrivato al Milan, infatti, nel video di presentazione, lo stesso Leao aveva specificato che il suo compito non è solo quello di segnare, ma anche quello di fornire assist vincenti ai compagni di reparto e non solo. Prima punta, attaccante d’area, ma il giovane portoghese potrebbe presto imparare a svariare sul fronte offensivo proprio come chiede mister Giampaolo. Il talento non è di certo passato inosservato, in attesa di un ulteriore rinforzo sul mercato. Con ogni probabilità sarà Correa, corteggiato e seguito con decisione dal Milan.

In un primo, abbozzato, bilancio della preparazione estiva, Piatek è risultato il più in ombra dei rossoneri. Spesso in difficoltà, poco cinico e non sufficientemente concreto. Il Pistolero ha ricevuto diversi spunti dai compagni, senza però rendere al meglio e trasformare ogni chance in rete. Chiusa una stagione da record, il Pistolero dovrà quantomeno confermarsi per onorare la maglia numero 9 e per riportare il Milan in Champions League. Questa volta, però, Leao è la spalla, pronto a sfornare assist in attesa del vero Pistolero.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy