Sei qui: Home » News » Che partenza di Andrè Silva. Ma il precedente non è dalla sua

Che partenza di Andrè Silva. Ma il precedente non è dalla sua

Partenza col botto di Andrè Silva con l’Eintracht. Alla prima pausa nazionali dal suo trasferimento si può tirare il primo bilancio. Il portoghese ha segnato tre gol in quattro partite di Bundesliga giocate, segno che ha trovato subito un buon feeling con la nuova maglia. Peggio in Europa Legaue, dove tutta la squadra di Francoforte non è andata benissimo: zero reti, infatti, tra la sconfitta con l’Arsenal e la vittoria con il Guimaraes. 

Giampaolo l’ha lanciato titolare alla seconda di campionato, contro il Brescia, per dare un segnale alla società: “Serve un giocatore così nella rosa”. Da quella partita giocata il 31 agosto a oggi non c’è più il portoghese e nemmeno Marco Giampaolo, al quale era stato preso Rebic nello scambio di prestiti con Silva. 

LEGGI ANCHE:  Centrocampo Milan, torna di moda un nome: le ultime

Ma attenzione al precedente. L’anno scorso con il Siviglia, Andrè segnò 7 gol al 7 ottobre prima di cedere completamente il ritmo. Infatti a fine stagione, furono solo 9 i gol con gli andalusi. Troppo pochi per garantirgli il riscatto.