Calciomercato Milan: è rebus per Paquetà, in dubbio anche...

Calciomercato Milan: è rebus per Paquetà, in dubbio anche…


Il Milan, dopo la disfatta di Bergamo, ha iniziato a cambiare qualcosa nella propria rosa. Maldini e Boban avrebbero convinto Zlatan Ibrahimovic a sposare il progetto rossonero e dunque tornare a Milanello. Dal centro sportivo sarebbe in dubbio la permanenza di Paquetà, corteggiato dall’ex direttore sportivo, Leonardo, voglioso di portarlo al Paris Saint Germain. Il Diavolo chiederebbe non meno di 35 milioni di euro. La mossa della società francese sarebbe tutt’altro che impresentabile: vorrebbe proporre uno scambio con Julian Draxler. Il classe ’93 non trova più spazio, chiuso da Mbappé, Neymar, Gueye e Di Maria. Ha 26 anni e dunque perfetto in questo Milan di Elliott, tecnicamente un ottimo giocatore e esperto il giusto in via internazionale, protagonista anche in Nazionale tedesca.

Stesso discorso ma con più certezze per Ante Rebic. Il croato, giunto a Milanello, nello scambio con André Silva, non avrebbe mai convinto la società e i due allenatori rossoneri (Giampaolo e Pioli) a puntare su di lui, mai esploso e mai preso in considerazione. Il suo futuro dovrebbe essere nuovamente in Germania, con ritorno possibile all’Eintracht Francoforte. Lo riferisce Tuttosport.

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Coordinatore editoriale "SpazioMilan.it": Luca Forte

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy