SM - Pioli: sintesi della conferenza stampa

SM – Pioli: sintesi della conferenza stampa

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Stefano Pioli ha sostenuto la consueta conferenza stampa alla vigilia di Lecce-Milan. Tanti i temi toccati, in primis per le prime somme dal suo arrivo e l’obiettivo per il finale di stagione:”Credo che le somme vadano tirate alla fine. Detto ciò, i punti in classifica sono quelli che ti meriti. Ad oggi siamo fuori dalle coppe europee ma può ambiare tutto. Sarebbe un peccato terminare in questa posizione, non abbiamo un calendario facile ma abbiamo dimostrato di potercela giocare con chiunque. L’obiettivo ora è raggiungere l’Europa. Spero che la squadra abbia imparato dai propri errori“.

La conferenza è proseguita passando dallo stato emotivo della squadra e quello dei singoli, sino alla problematica dei goal:”Sarà un altro campionato. La squadra è concentrata e motivata. Puntavamo sulla Coppa Italia ma siamo usciti per demeriti nostri all’andata e per via di alcune decisioni. Ma noi siamo il Milan e dobbiamo dare sempre il massimo. Sugli infortunati vi dico che sono i tre giocatori non convocati. Ibra sta meglio e avrà un altro controllo la prossima settimana. Musacchio purtroppo penso che abbia terminato la stagione. Duarte potrebbe essere disponibile dalla prossima sfida“. – “Siamo il quarto peggior attacco non perché abbiamo creato poco, ma perché abbiamo basse percentuali di realizzazione. Fare un gol in più fa sempre la differenza: dobbiamo migliorare in questo“.

Immancabili le voci sul suo futuro e il rapporto con la dirigenza:”Il futuro di tutti gli allenatori passa per questi quaranta giorni. Viviamo di risultati. Io non mi faccio distrarre da queste voci, perché sono concentrato solo per il finale di stagione. Abbiamo un obiettivo da rincorrere migliorando una classifica che non rispecchia le nostre qualità. Poi chi dovrà decidere lo farà, ma sarò anche io a prendere le mie decisioni. La presenza della società non è mai mancata. Gazidis ha altre mansioni da svolgere ed è normale che sia poco presente a Milano. Poi è chiaro che fa sempre piacere la sua presenza“.

Infine, Pioli ha parlato di Leao, Colombo e D. Maldini:”Da Leao voglio di più. Deve essere consapevole del suo potenziale. Colombo e Daniel sono molto giovani ma hanno qualità e potenzialità da Milan. Ci sono buone caratteristiche sulle quali lavorare”. La conferenza stampa si è chiusa con la dedica dell’allenatore rossonero ad Alex Zanardi:”Un grande in bocca al lupo a Zanardi. Ha dimostrato di essere un uomo vero oltre che un grande sportivo. Spero che possa superare anche questa“.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy