SM RELIVE - Pioli: "Stiamo crescendo. Crotone ottima squadra. Leao può essere convocato. Ibra? Sta bene ed è carico."

SM RELIVE – Pioli: “Stiamo crescendo. Crotone ottima squadra. Leao può essere convocato. Ibra? Sta bene ed è carico.”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Gentili lettrici e lettori di SpazioMilan, tra qualche minuto seguiremo in diretta la conferenza stampa dell’allenatore Stefano Pioli in vista della partita Crotone-Milan.

Vigilia della prima trasferta di campionato. Sensazione che giovedi Colombo è stato inserito con serenità: “Giusto approccio e mentalità, convinti di essersi preparati nel modo migliore.”

Ha apprezzato l’ assist di Calhanoglu o il suo gol: “Gesti tecnici di altissimo livello. Il secondo gol il merito è da dividere tra Castillejo e Calha. Ma il colpo di tacco è stato voluto ed è un gesto tecnico di altissimo livello”

Cosa teme del Crotone: “Squadra che sa giocare a calcio. Sanno che dovranno lottare è un’ ottima squadra. Dobbiamo fare attenzione

Ci sarà ancora Colombo?: “E’ molto maturo ed è dentro al nostro lavoro e al nostro gruppo. Cerco di schierare la formazione migliore”.

Domani il Milan ritrova un milanista come Stroppa da avversario. Sensazioni : “E’ un allenatore che dà una precisa identità alla squadra, ha dimostrato competenza e qualità, le sue squadre giocano un calcio offensivo, è un allenatore di alto livello”.

Rebic può giocare ancora da prima punta?: “Ante è un attaccante, per gli equilibri che abbiamo trovato sta facendo più l’attaccante di sinistra. Credo possa fare benissimo da prima punta. Ci dà fisicità e quantità e può giocare entrambi ruoli senza togliere nulla alle sue potenzialità”.

Con chi vede meglio Tonali? : “I nostri quattro centrocampisti si possono sposare bene tutti insieme, non vedo delle priorità, dobbiamo avere dei centrocampisti che sappiano legare bene le due fasi di gioco. Sandro è giovane ma intelligente e maturo. Non è arrivato da tanto tempo, i nostri meccanismi sono diversi a quelli del Brescia, bisogna dargli tempo”.

Settimana molto importante con 3 partite fondamentali: “Sono molto soddisfatto di quello che stiamo facendo ma ci aspettano 7 giorni importantissimi. Dobbiamo giocare da Milan e fare punti e il preliminare ha molta importanza. Sono giorni da vivere con concentrazione e intensità. Sono tre partite molto importanti”.

Superato la difficoltà dell’assenza di Ibra? : “Le difficoltà fanno parte sia delle partite sia dei momenti della stagione, non dobbiamo spaventarci. Siamo una squadra unita con identità di gioco”.

Come vivete l’ assenza dei tifosi. Vi mancano? : “Mancano a tutti. Il calcio è fatto per i tifosi. L’aspetto più importante sarà quando potremo riaverli.”

Leao c’è la possibilità che venga convocato? “C’è la possibilità. Ha bisogno di stare con noi, anche a livello mentale. Sarà con noi, è un ragazzo giovane con grandi potenzialità. E’ disponibile per giocare, vediamo se riuscirà a fare uno spezzone”.

Nell’ emergenza, Kessie può giocare in difesa? “Ho parlato con Franck, mi ha dato disponibilità. E’ l’unico della rosa che può ricoprire quel ruolo lì.”

Dopo le critiche passate, contento della crescita di Calabria?: “Fa parte del percorso di crescita superare qualche difficoltà, dobbiamo essere bravi a mantenere l’equilibrio, a farci trovare pronti, Davide lo sta facendo”.

Il Milan è così lontano da Juve e Inter? Quanto manca? : “Bisogna continuare a migliorare, continuare a crescere, commettiamo ancora qualche errore. Siamo meno lucidi nella scelta della giocata e dobbiamo essere più compatti. è il percorso di crescita. Dobbiamo cercare di migliorare collettivamente e individualmente”.

La fascia da capitano sta aiutando Gigio?: “La fascia di capitano lo inorgoglisce. Credo che Gigio stia crescendo in tutte le situazioni, è maturo e positivo. Vederlo giocare da tanti anni ad alcuni fa dimenticare la sua età, ma sta crescendo ulteriormente”.

Diaz vice Calhanoglu?: “Può essere una buona posizione per lui. Può giocare in tuttie e tre i ruoli e ha delle belle qualità. Ragazzo intelligente, pronto e credo ci sarà utile in più posizioni”.

Pensando a giovedi e alle critiche ricevute, cosa bisogna migliorare?: “Giovedì dovevamo lavorare più compatti senza palla. Quando siamo bassi dobbiamo essere più organizzati e pronti. Situazioni che vanno migliorate. Lavoriamo sulla partita giocata per crescere”.

Il Milan ha una striscia positiva come il Milan di Ancelotti: “Non dobbiamo guardare ai numeri, per noi è importante sapere che percorso stiamo facendo, continuare a migliorare ed affrontare qualsiasi partita al massimo. Le partite sono complicate, abbiamo avuto la riprova giovedì, gli avversari sono preparati e stanno bene. Dobbiamo essere concentrati perchè Crotone avrà le sue motivazioni, “.

Tornando alla sofferenza di giovedì: “Normale. La sofferenza ci sta. Se non riesci a chiudere le partite poi devi soffrire.Non mi è andata giù l’ultima occasione lasciata ai nostri avversari perchè comunque eravamo posizionati bene. Non si può pensare di vincere tutte le partite con 2 o 3 gol di scarto”.

Ultima domanda su Ibrahimovic. Come sta?: “Zlatan l’ho sentito dopo la partita e ieri, sta bene. Si sta allenando da casa ed è molto motivato. Si sente coi suoi compagni. La sua assenza pesa ma dobbiamo essere bravi. Questa è un’opportunità per la nostra crescita. Vincere e ottenere buoni risultati per far sì che al suo ritorno, saremo più forti.

Finisce qui la conferenza di Stefano Pioli

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy