Sconcerti: "Non c’è più nessuna ragione per cui il Milan non possa vincere il campionato"

Sconcerti: “Non c’è più nessuna ragione per cui il Milan non possa vincere il campionato”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Mario Sconcerti, ha commentato all’interno dell’edizione odierna del ‘Corriere della Sera‘ la vittoria del Milan contro l’Udinese alla Dacia Arena. Di seguito le sue parole.

“Non c’è più nessuna ragione per cui il Milan non possa vincere il campionato. Può darsi non ci riesca, ma non ci sono più motivi tecnici a impedirlo”

“È vero che dipende molto da Ibrahimovic, ma è anche vero che la Juventus dipende da Cristiano Ronaldo, l’Inter da Romelu Lukaku, la Roma da Edin Džeko. Chi non dipende da nessuno è il Sassuolo che infatti ha vinto a Napoli senza l’intero attacco titolare, due nazionali, Domenico Berardi e Francesco Caputo, più Filip Đuričić, la mezza punta più interessante d’Italia“.

“Milan e Sassuolo sono l’effetto di un campionato diverso di cui sembrano le sole a saper approfittare. Il Milan ha 10 punti più di un anno fa, il Sassuolo 7“.

“Hanno imparato anche a gestire le partite, è questo che rende soprattutto il Milan una squadra pronta. A Udine non era facile, l’Udinese vale molto più di quel che mostra la classifica, è difficile prenderla sul gioco o sul fisico. Infatti il Milan ha dovuto vincere due volte, una non bastava. Ed era necessario battere l’Udinese sulla forza, la vera dote tecnica di Ibrahimović”.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy