Milan-Crotone, le pagelle: Ibra supera i 500 gol con i club, Rebic fa doppietta in un minuto

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

DONNARUMMA 6.5 – Una parata nel primo tempo, poi segue il resto della partita da spettatore. Ottavo clean sheet in campionato.

CALABRIA 6.5 – Nel primo tempo gli annullano uno splendido gol per fuorigioco, nella ripresa allenta un po’ la spinta sulla fascia e nel finale si fa ammonire: era diffidato e dunque ci sarà nel derby contro l’Inter.

TOMORI 6.5 – L’inglese continua a convincere e non fa rimpiangere l’assenza di Kjaer. Sempre aggressivo quando c’è da riconquistare palla, molto educato anche con i piedi.

ROMAGNOLI 6.5 – Il capitano torna ad essere il vero leader della retroguardia rossonera. Sicuro e attento, duetta bene con il nuovo arrivato Tomori.

T. HERNANDEZ 7 – Oggi è un treno, imprendibile sulla sinistra. Realizza anche l’assist per il raddoppio di Ibrahimovic e continua a spingere senza tregua fino al fischio finale.

MEITE 6.5 – Finalmente una prova convincente dell’ex Toro. Pulito nei contrasti, preciso in impostazione. Recupera tanti palloni in mezzo al campo.

KESSIE 6.5 – Non si mette in mostra come negli altri match, ma come sempre gioca un’ottima partita, da vera diga davanti alla difesa.

SAELEMAEKERS 5.5 – Impreciso e troppo frettoloso, il belga non ha convinto e Pioli lo sostituisce all’intervallo. Sta ancora recuperando dopo lo stop, avrà tempo per tornare quello del 2020.

LEAO 7 – Questo Milan non può più rinunciare a lui. Troppo importante, troppo decisivo, e finalmente con grande continuità. L’assist per il gol dei record di Ibra è di altissimo livello.

REBIC 7.5 – Doppietta in un minuto. Terzo gol in due partite. Il vero Rebic sta tornando.

IBRAHIMOVIC 7.5 – Fa 500 e 501 gol in carriera con i club con la stessa facilità di un venticinquenne. Soltanto che di anni ne ha 39. Doppietta anche oggi: unico e infinito.

CASTILLEJO 6 – I rossoneri si affidano sempre di più all’asse mancino formato da Theo e Rebic, ma lo spagnolo si fa sempre trovare pronto e si sacrifica per la squadra.

CALHANOGLU 7 – Rientra dopo il lungo stop per il Covid e realizza due assist in un minuto. Hakan è mancato tanto agli equilibri del Milan: top player.

MANDZUKIC s.v.

HAUGE s.v.

KRUNIC s.v.

PIOLI 7.5 – Quantità, qualità e maturità: il Milan di oggi ha dimostrato tutto questo. La squadra sa leggere la partita, sa quando affondare e quando rifiatare. Sa essere solida, cinica e al tempo stesso riesce a giocare un calcio splendido e avvolgente.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook