GdS – Nuova proposta per il fuorigioco: una strategia per avere più gol

Arbitro Giacomelli SpazioMilan
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Gianni Infantino, numero uno della FIFA, all’assemblea annuale dell’IFAB(International Football Association Board) parla di una clamorosa ipotesi che potrebbe sconvolgere drasticamente le regole e l’interpretazione del fuorigioco: «Discutiamo sempre di come possiamo migliorare il calcio e di come renderlo più attraente, senza snaturare lo spirito del nostri sport. La regola sul fuorigioco è stata modificata due volte in 135 anni, ma siamo aperti a modifiche che aumentino lo spettacolo e il numero delle reti, a cose che diano più opportunità agli attaccanti. C’è stata anche una proposta di Arsene Wenger».

Sarà sperimentato dunque un nuovo fuorigioco nel quale, se almeno un parte del corpo è il linea con l’ultimo difensore, allora l’attaccante è ancora in gioco, al contrario invece sarà fuorigioco quando il giocatore avrà qualunque parte del corpo, escluse mani e braccia, oltre l’ultimo difensore.

L’ Ifab studierà inoltre un fuorigioco rilevato semi-automaticamente e per tornei minori o meno ricchi una “Var Light”, ovvero una “Var leggera” nella quale verranno utilizzate meno telecamere e meno arbitri.