Il Milan deve crederci: ecco perché

L’Inter ha lo scudetto in pugno ma il Milan deve crederci. Il diavolo infatti ha dimostrato che al top non è inferiore a nessuno e, finché la matematica non lo condanna, ha il dovere di crederci fino all’ultimo. Secondo quanto scrive ‘La Gazzetta dello Sport’ Pioli dopo la sosta, salvo ulteriori complicazioni, ritroverà elementi importanti come Ibra, Bennacer e Calhanoglu che saranno al top della forma. Anche Mandzukic sembra sulla via del recupero e quindi si spera di avere un’arma in più.

LEGGI ANCHE:  Lista Champions del Milan: la decisione ufficiale su Ibrahimovic e Maignan!

In tutto questo, il Milan deve puntare allo scudetto perché non ha nulla da perdere in primis e quindi può giocare senza pressioni. Pressione che diventerebbe fatale in caso i rossoneri pensassero solo a guardarsi le spalle per proteggere il piazzamento Champions. Quest’ultima è d’obbligo ma pensare più in alto, anche se quasi impossibile, aiuta a levarsi i pensieri malsani dalla testa. Ora testa a quattro gara sulla carta abbordabili (occhio però a sottovalutarle) per poi giocarsi il tutto per tutto con Lazio, Juve ed Atalanta.

Sei qui: Home » Copertina » Il Milan deve crederci: ecco perché