Milan-Napoli, in palio tre punti di vitale importanza

Pioli (SpazioMilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Questa sera Milan e Napoli si affronteranno in una gara a dir poco fondamentale. Entrambe le squadre hanno bisogno di punti, seppur per motivi diversi. I rossoneri per consolidare la posizione tra le prime del campionato per qualificarsi alla prossima Champions League e per provare a rincorrere l’Inter. Il sogno scudetto, seppur complicato in questo momento, non è svanito e la squadra di Pioli farà di tutto per combattere fino alle ultime giornate insieme ai cugini nerazzurri e, probabilmente, anche la Juventus di Pirlo. Si può scommettere sulla vittoria dei rossoneri attraverso il casino online.

Il Napoli, invece, ha bisogno di conquistare punti utili per raggiungere il 4° posto. Gli azzurri, insieme a Roma, Atalanta e Lazio, proveranno ad inserirsi tra le prime quattro, per raggiungere l’obiettivo stagionale, ovvero la qualificazione alla prossima edizione dell’ex Coppa dei Campioni.

MILAN, I RECUPERI

Buone notizie per Stefano Pioli che per la gara di stasera contro il Napoli ha recuperato Theo Hernandez, Calhanoglu e Rebic, tre pedine fondamentali per i suoi schemi tattici. Inoltre, ovviamente, per il loro carisma e per le loro qualità tecnica sono diventati giocatori insostituibili e Pioli di certo non ne farà a meno per una gara di importanza vitale come quella di stasera.

Restano, tuttavia, alcune emergenze, come in difesa, visto che mancheranno Romagnoli e Calabria, e in attacco, perché non ci saranno Ibrahimovic e Mandzukic. Anche Bennacer, poi, salterà la gara di questa sera.

NAPOLI, NIENTE LOZANO

Anche il Napoli non potrà contare su alcuni giocatori. Ultimo infortunio in ordine temporale quello di Amir Rrahmani che ha subito un’elongazione al bicipite femorale destro e non sarà disponibile né per la partita col Milan né per quella con la Roma. Inoltre, Gattuso non ha convocato nemmeno Kostas Manolas, che non è al meglio dal punto di vista fisico. A castel Volturno è rimasto anche Hirving Lozano, quella che è stata l’arma in più del Napoli fino alla gara con la Juventus. Il messicano non ha recuperato completamente dall’infortunio e gli azzurri hanno deciso di non rischiarlo per la partita di San Siro. Lo staff medico, così come l’allenatore partenopeo, vuole essere sicuro del recupero al 100% prima di lasciare il via libero per ritornare in campo.

LE PROBABILI FORMAZIONI

Stefano Pioli si affiderà al consueto 4-2-3-1 con Donnarumma tra i pali. In difesa Dalot sostituirà Calabria a destra. A sinistra torna Theo Hernandez e al centro ci saranno Kjaer e Tomori, che prenderà il posto di Romagnoli. A centrocampo Tonali e Kessié con Castillejo, Calhanoglu e Rebic sulla trequarti – con Krunic che scalpita per un posto da titolare. In attacco ci sarà Rafael Leao che proverà a non far rimpiangere l’assenza di Zlatan Ibrahimovic.

Gattuso, invece, deciderà alla fine se sarà 4-3-3 o 4-2-3-1 più sbilanciato dal punto di vista offensivo. Tra i pali spazio ancora ad Ospina. In difesa Di Lorenzo a destra, Maksimovic e Koulibaly al centro e uno tra Hysaj e Mario Rui a sinistra, col primo favorito sul portoghese. Fabian Ruiz, Demme e Zielinski a centrocampo (se 4-3-3, altrimenti il polacco agirebbe da trequartista). Politano e Insigne come esterni d’attacco e Mertens prima punta, con Osimhen pronto a lasciare il segno a partita in corso.

MILAN (4-2-3-1), la probabile formazione: Donnarumma; Dalot, Kjaer, Tomori, Theo; Tonali, Kessié; Castillejo, Calhanoglu, Krunic; Leao. Allenatore: Pioli.

NAPOLI (4-3-3), la probabile formazione: Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Fabian Ruiz, Demme, Zielinski; Politano, Mertens, Insigne. Allenatore: Gattuso.