Milan-Udinese, le pagelle: Kessie salva i rossoneri, ma le assenze pesano tanto

LE PAGELLE (SpazioMilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

DONNARUMMA 5 – Grande errore sul colpo di testa di Becao, che sembra innocuo ma alla fine si insacca in rete. Il clean sheet manca da quasi un mese.

KALULU 6 – In fase difensiva non soffre mai, anche perché l’Udinese è rintanata in difesa. Fa fatica a trovare varchi quando arriva sulla trequarti.

KJAER 6 – Non ci giriamo intorno, l’Udinese si è affacciata in attacco al massimo 2/3 volte e Kjaer non è dovuto quasi mai intervenire. Quando l’ha fatto è stato puntuale come sempre.

ROMAGNOLI 6.5 – Il suo salvataggio sulla linea sul colpo di testa di Nestorovski è stato miracoloso, una risposta positiva al brutto periodo che sta vivendo il capitano.

T. HERNANDEZ 5.5 – Il retropassaggio su Donnarumma sbagliato in apertura di secondo tempo poteva costare caro ai rossoneri, se non fosse stato per Romagnoli. Troppa sicurezza in zone pericolose del campo, come il controllo al volo tentato nell’area piccola che ha portato alla conclusione di De Paul.

KESSIE 7.5 – Ancora una volta arriva lui a metterci una pezza. Altra prestazione sontuosa per un giocatore immenso, che con estrema freddezza e lucidità insacca il rigore del pareggio al 97′ che salva il Milan.

TONALI 6.5 – Un’altra partita ampiamente positiva del giovane rossonero, costretto a lasciare il campo all’intervallo per un problema fisico.

CASTILLEJO 5 – Tantissime palle perse, fisicamente non regge un colpo. Troppo delicato, troppo leggero.

B. DIAZ 5.5 – Lo spagnolo non convince, non riesce a velocizzare il gioco e non trova mai il varco nella difesa friulana in cui infilarsi.

REBIC 4.5 – Volte in cui ha saltato l’uomo stasera: zero. Volte in cui ha recuperato un pallone da lui perso: zero. Insufficiente, indisponente, stasera manca l’umiltà.

LEAO 4.5 – Solo perché non si poteva mettere “senza voto”. I palloni non gli arrivano, vero, ma non fa niente per andarseli a prendere. Non pervenuto, e non è la prima volta.

MEITE 6.5 – Buona prova del francese, di carattere. In ripartenza non ha paura di prendere in mano il pallino del gioco. Sta trovando fiducia e inizia a rispondere positivamente in campo.

CALABRIA 6 – Nonostante non stesse a meglio non si tira indietro e Pioli lo butta nella mischia per portare ancora più spinta sulla fascia. Calabria fa il possibile, contro una squadra chiusa e con dei compagni di squadra poco collaborativi stasera, Leao e Rebic su tutti.

SAELEMAEKERS 6

HAUGE 5.5

PIOLI 6 – Le assenze sono tantissime e pesanti, l’Udinese alza la muraglia cinese davanti la propria porta e punge in ripartenza o su calcio da fermo. Ma sono certamente due punti persi. E adesso le inseguitrici si avvicinano…