Sky – Seedorf: “Nel 2007 ci credevamo tutti, speriamo che anche oggi il Milan ci creda allo stesso modo”

Clarence Seedorf ha parlato ai microfoni di Sky Sport prima di Milan-Manchester United. Ecco le sue parole:

Sto bene, noi siamo fortunati perché tanta altra gente sta peggio. Grazie al calcio in questi momenti possiamo pensare ad altro e vivere queste emozioni.

Mi manca allenare? Non sono una persona che guarda quello che non ha. Vivo quello che ho al massimo delle mie possibilità, arriverà l’opportunità giusta.

La partita perfetta del 2007? Sempre bello parlare del passato perché si rivivono certe emozioni. Eravamo tutti ispirati, tutta la squadra ci credeva. Spero che anche oggi possa succedere la stessa cosa, che possano crederci come squadra. Eravamo tutti al meglio come spirito. La cosa che mi ricordo di più è la pioggia (ndr. ride), giocare sotto la pioggia ci ha portato sempre bene.

Ibrahimovic? “Per la squadra è molto importante che lui sia in panchina, senza dubbio darà qualcosa. Ma i ragazzi devono crederci anche senza Ibra, magari questa formazione può essere una sorpresa anche per il Manchester non dando punti di riferimento”.

Calhanoglu? “Ha tanto talento, quando continui a paragonare i calciatori a quelli del passato diventa sempre più un peso che un aiuto. L’ho visto fare la differenza per tanti mesi, forse non è ancora decisivo come i grandi, ma bisogna dare tempo a questi giocatori di confermarsi nel tempo. Il Milan può fare un passo importante in Europa se riuscisse a battere un club così importante”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy