ESCLUSIVA SM – Schira: “La stagione del Milan merita un voto alto. Donnarumma? Siamo di fronte ad una telenovela. E su Vlahovic…”

Nicolò Schira
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Nicolò Schira, giornalista sportivo ed esperto di mercato, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di SpazioMilan. Le sue parole:

Come valuti la stagione del Milan finora: “La stagione del Milan è assolutamente positiva, merita un voto alto. Hanno lottato a lungo per lo scudetto, ma l’obiettivo è quello di tornare in Champions League e adesso sono ad un passo da questo traguardo. In questa stagione i rossoneri hanno espresso un bel calcio e valorizzato dei giovani. Il voto che do finora è sicuramente alto”.

Quanto potrebbe influire sul mercato estivo una non qualificazione in Champions: “Non raggiungere questo obiettivo significherebbe avere 30/40 milioni in meno di introiti. Sarebbe disastroso per le casse di una società, soprattutto in questo periodo. Potrebbe anche influire sul morale della squadra, tutti i giocatori di prima fascia vorrebbero giocare la Champions. Credo che alla fine il Milan si qualificherà”.

Su Tomori: “Il Milan ha le idee chiare. La dirigenza è contentissima del suo rendimento e vorrebbe riscattarlo. I rossoneri cercheranno di strappare un piccolo sconto da parte del Chelsea, se ne parlerà nelle prossime settimane. Il giocatore sta bene al Milan, il suo riscatto è una priorità”.

Su Donnarumma: “Siamo di fronte ad una telenovela: la proposta del Milan di 7 milioni più 1 di bonus è ritenuta bassa dal giocatore e dal suo entourage. Resta poco tempo e i rossoneri non hanno potere contrattuale. Se non dovesse rinnovare, Juventus e Psg si farebbero trovare pronte ad accontentare le sue richieste. Il Milan dovrà fare uno sforzo se non vorrà perdere un giocatore che, in futuro, potrebbe diventare il numero uno al mondo”.

Sull’interessamento della Juve per Donnarumma: “In cuor suo la prima scelta resta il Milan, se non fosse stato così avrebbe già firmato con un’altra squadra. Adesso c’è da capire cosa voglia fare il club, quale nuova offerta proporre. Il fatto che Donnarumma stia aspettando è un segnale per vedere se il Milan rilancerà come successe l’anno scorso per il rinnovo di Ibra, anche quello diretto da Raiola”.

Chi è il favorito per diventare il prossimo vice Ibra: “Sono diversi i profili che il Milan sta seguendo: Edouard, Scamacca, Belotti. Ma quello che piace di più alla dirigenza è sicuramente Dusan Vlahovic. Ha forza fisica, segna e ha mostrato ottime qualità. È solo un classe 2000 ma ha grande esperienza, sono due anni che fa il titolare in Serie A. Proprio per questo la valutazione della Fiorentina è molto alta, circa 45 milioni di euro”.