Milan-Genoa, le pagelle: Kjaer e Rebic decisivi, si rivede Mandzukic. Male Leao

LE PAGELLE (SpazioMilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

DONNARUMMA 6 – Anche oggi niente clean sheet, ma la vittoria è arrivata lo stesso nonostante la sofferenza finale.

KALULU 6.5 – Ancora una volta il giovane francese dimostra grande personalità in campo, e anche una buona tecnica. Ottimo il suo primo tempo, sempre deciso nei contrasti. Un talento ancora acerbo, che migliorerà senza dubbio nel tempo.

KJAER 7 – Una partita senza errori impreziosita dal salvataggio sulla linea nel finale. Kjaer sempre più leader di questa squadra.

TOMORI 6.5 – L’errore sul gol di Destro è suo (forse il primo da quando è arrivato a Milano), ma anche lui nel finale si fa perdonare, con il secondo salvataggio sulla linea dopo quello di Kjaer.

T. HERNANDEZ 6.5 – Nella prima frazione abbiamo visto un Theo in modalità offensiva, nella seconda uno più conservatore e più attento in difesa: bene in entrambe le fasi, anche senza brillare.

KESSIE 6.5 – Oggi meglio del suo compagno di reparto, è sempre presente dove serve e pronto a conquistare palla e ripartire.

BENNACER 6 – Dopo un avvio di partita ai suoi livelli, l’algerino gioca una partita leggermente sottotono. Poche le verticalizzazioni vincenti, ma nessun errore clamoroso.

SAELEMAEKERS 6 – Spesso chiuso e raddoppiato dai giocatori rossoblù, il belga prova a fare quello che può, cercando spesso triangolazioni con Kalulu e Calhanoglu, che però spesso non si concludono.

CALHANOGLU 6 – Partita apparentemente insufficiente, se non fosse per le tante verticalizzazioni e filtranti per Leao che avrebbero potuto creare tanti problemi, se il portoghese fosse stato più in giornata.

REBIC 7 – Oggi in modalità devastAnte. Dopo pochi minuti porta avanti i suoi con un gran gol al volo, poi in apertura di secondo tempo si divora la rete del 2-1. Le migliori occasioni offensive del Milan sono passate dai suoi piedi.

LEAO 5.5 – Ancora una bocciatura nel ruolo da prima punta. Le occasioni oggi le ha anche avute, ma spesso scivola al momento del tiro.

MANDZUKIC 6.5 – Mario è tornato, si rivede finalmente in campo e in qualche modo propizia l’autogol di Scamacca per il 2-1 rossonero.

B. DIAZ 5.5

DALOT 6

TONALI s.v.

KRUNIC s.v.

PIOLI 6.5 – Questo Milan sa vincere anche senza essere necessariamente brillante. Sa soffrire, essere cinico, e sa portare a casa punti importantissimi e pesanti.