Milan-Sampdoria, le pagelle: i rossoneri si svegliano nel finale, ma non basta

LE PAGELLE (SpazioMilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

DONNARUMMA 6.5 – Due grandi parate nel primo tempo che tengono a galla il Milan, non può nulla sul gol di Quagliarella.

SAELEMAEKERS 5.5 – Pioli lo lancia da terzino destro, ma il belga subisce le incursioni di uno scatenato Damsgaard. Oggi la scommessa è persa.

KJAER 6.5 – Solita prestazione pulita, non viene mai messo in difficoltà dai due attaccanti blucerchiati, e anche lui è incolpevole sul vantaggio degli ospiti.

TOMORI 6.5 – Perfetto in copertura, un po’ meno in impostazione. Sbaglia forse qualche passaggio di troppo ma deve pensare a difendere, e lo fa sempre bene.

T. HERNANDEZ 4.5 – Quando non è in partita si trasforma in un’arma a doppio taglio, e oggi Theo fa male al Milan: il suo retropassaggio, effettuato in totale superficialità, condanna i rossoneri.

KESSIE 5.5 – Oggi sembrava il Kessie di due anni fa, non tanto fisicamente quanto mentalmente: anche lui pecca di grande superficialità nelle giocate. Si salva parzialmente con l’assist per Hauge. Sfortunato nel finale con la conclusione che si spegne sul palo.

BENNACER 5.5 – Non si è rivisto lo stesso giocatore del Franchi. Subisce il grande pressing di una Sampdoria sempre attenta.

CASTILLEJO 5 – Non riesce mai ad incidere in attacco, fisicamente è troppo “leggero”.

CALHANOGLU 5 – Dopo la grande partita contro la Fiorentina e le ottime prestazioni in Nazionale, il turco non riesce mai a rendersi utile.

KRUNIC 5 – Schierato fuori ruolo come esterno sinistro, viene completamente annullato da un grande Bereszyński.

IBRAHIMOVIC 5 – La sua peggior partita quest’anno. Sempre in fuorigioco, sbaglia le scelte quando ha la palla tra i piedi. Non tira mai in porta.

KALULU 6 – Il Milan ritrova spinta da dietro con il suo ingresso in campo. Arrivano anche più cross in area, ma nessuno riesce a buttarla dentro.

TONALI 6 – Meglio di Bennacer oggi: con il suo ingresso in campo la squadra torna a girare, anche se troppo timidamente.

REBIC 5.5

HAUGE 7 – Il norvegese entra e nel finale salva i rossoneri: è suo il gran gol che dà ancora speranza al Milan.

PIOLI 5.5 – La scelta di schierare Saelemaekers terzino e Krunic esterno si rivela inefficace. Riesce a sistemare le cose con l’ingresso in campo di Kalulu, Tonali e soprattutto Hauge, ma il Milan non vince e perde altri due punti importanti.