SM LIVE – Pioli: “Domani vogliamo vincere. Donnarumma? Alle spalle ho una società che sa gestire certe situazioni”

Pioli
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Salve a tutti gentili lettori e lettrici di SpazioMilan. Oggi seguiremo la conferenza stampa di mister Pioli alla vigilia del match contro il Genoa. Le parole:

Su Milan-Genoa: “Domani volgiamo vincere, vogliamo farlo a San Siro. Dobbiamo mettere in campo una prestazione di qualità, con scelte precise. Domani dobbiamo essere più bravi delle ultime partite”.

Mandzukic o Leao: “Sono contento che Mario stia bene. Non ha 90′ nelle gambre. Ci darebbe presenza in area. Rafael ci dà più profondita, svariare molto e non dare punti di riferimento”.

Sul gesto di Mandzukic: “Ha sofferto tantissimo di non essere a disposizione. Sulle sue qualità non ho mai avuto dubbi. Il suo gesto conferma quello che penso di lui”.

Sul Milan di domani: “Abbiamo analizzato le nostre partite in casa. Nella ultima zona di campo fatichiamo. Dobbiamo migliorare qui”.

Su Leao: “Sono convinto nella sua crescita. E’ molto migliorato rispetto all’anno scorso. La partita di domani e le prossime saranno un esame per tutti, non solo per Leao”.

Sulle partite delle avversarie per la corsa Champions: “C’è Milan-Genoa, abbiamo in testa solo questo. Dobbiamo essere concentrati”.

Se ha parlato di Donnarumma: “Sì, io parlo sempre delle partite con i miei giocatori. Sulle altre situazioni credo di avere una società alle spalle che sappia gestire il tutto”.

Sul rinnovo di Mandzukic: “Io penso che sia forte, un ragazzo dai valori importanti. E’ chiaro che queste ultime partite potranno scrivere il futuro di questa squadra e di questo club”.

Sugli arbitri: “Dobbiamo concentrarci sulle nostre prestazioni. Non dobbiamo pensare ad altre cose e pensare qualche svista. All’inizio pensavo che l’assenza di pubblico avrebbe aiutato gli arbitri, invece no. Abbiamo una grande classe arbitrale, noi concentriamoci su altro”.

Su Kessié: “Franck è un giocatore completo. Sa abbinare tutto. E’ molto attento, rispetta tutte le posizioni. Cambia gioco con più qualità ed è presente in tutto quello che facciamo. Può ancora crescere, deve sbagliare poco per l’importanza che ha nel nostro gioco”.

Su Tomori e il suo riscatto: “Noi dobbiamo guardare al presente, non pensare al futuro. L’impatto di Tomori è molto positivo, ma adesso pensiamo a domani”.

Su Ibrahimovic: “Con Zlatan ho avuto lo stesso atteggiamento che ho avuto con gli altri. Parliamo delle partite che verranno”.

Sulla fase finale di campionato: “Non ci sono distrazioni. Noi pensiamo solo a preparare le partite. Vedo una squadra concentrata e vogliosa. Siamo a metà della salita. Finché non vedi l’obiettivo raggiunto devi solo pedalare per raggiungerlo”.

Su Leao e Dalot: “Il fatto che Leao entri bene a partita in corso può essere importante. Ha fatto partite importanti anche quando ha giocato dal 1′ così come ha fatto brutte prestazioni. Dalot? Si è sempre allenato bene. Le scelte variano di partita in partita”.

Su Scamacca: “E’ un giovane molto promettente. Grande fisicità e tecnica. Il Genoa ha più attaccanti e dobbiamo essere molto attenti nella fase difensiva”.

Sulla partita a San Siro di domani: “Nel corso della partita è importante andare in vantaggio rispetto che in svantaggio. Domani volgiamo avere un atteggiamento diverso, mi auguro si parta col giusto piede”.

Su Rebic e Leao: “Se si muoveranno bene potrebbero darci buone soluzioni”.