Le pagelle di Milan-Cagliari: i rossoneri mancano l’affondo Champions

LE PAGELLE (SpazioMilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

DONNARUMMA 7 – Salva due volte il Milan sui colpi di testa di Pavoletti e Godin. Quarto clean sheet consecutivo.

CALABRIA 6.5 – Uno dei più energici e propositivi nel primo tempo, nella ripresa lascia spazio a Dalot sulla destra.

KJAER 6.5 – La difesa regge ancora, nonostante i pericoli delle “torri” rossoblù.

TOMORI 6.5 – Con la squadra bloccata, l’inglese prova anche a far partire le manovre rossonere senza paura di avanzare. Solido come sempre in fase difensiva.

T. HERNANDEZ 6 – Ci prova con le solite incursioni, forse questa sera con troppa frenesia e imprecisione.

BENNACER 5.5 – Sempre raddoppiato dal centrocampo del Cagliari, non trova mai lo spazio giusto per un bel lancio o per un’imbucata.

KESSIE 5.5 – Troppa imprecisione in qualche passaggio anche per l’ivoriano stasera, soprattutto in prossimità dell’area avversaria.

SAELEMAEKERS 5.5 – Non trova spazi sulla destra, Lykogiannis lo copre sempre benissimo. Pioli lo sostituisce all’intervallo.

B. DIAZ 5.5 – Non è stato lo stesso giocatore visto nelle due partite di Torino. Prevedibile nei movimenti, fisicamente troppo debole.

CALHANOGLU 5 – Stasera forse il turco è stato il giocatore che più è mancato. Troppi errori, troppa leggerezza, nessun pericolo reale creato.

REBIC 5 – Brusco arresto dopo i 4 gol nelle ultime 2 partite. Rebic non riesce mai a rendersi pericoloso.

LEAO 6 – I maggiori pericoli nel secondo tempo passano dai suoi piedi. Il portoghese ha messo in area diversi palloni interessanti, ma nessuno riesce mai a metterla dentro.

CASTILLEJO 6

DALOT 6

MEITE 5.5

MANDZUKIC s.v.

PIOLI 5.5 – I rossoneri mancano l’affondo decisivo per la Champions contro un Cagliari che, a salvezza già acquisita, si difende con catenaccio e contropiede. Milan troppo spaventato che non trova lo spazio o l’episodio giusto. Forse Mandzukic andava messo prima.