Simon Kjaer: il valore del capitano che salva Eriksen e conforta la squadra

Ieri sera Simon Kjaer ha vestito i panni dell’eroe per il suo ruolo nella stabilizzazione del compagno di squadra Christian Erksen, dopo che questi è collassato a terra. Il fantasista della nazionale danese è caduto improvvisamente durante l’esordio casalingo a Euro 2020 della sua Danimarca contro la Finlandia, mentre era intento a ricevere palla da una rimessa laterale.

Secondo il The Mirror, Kjaer ha corso verso di lui, lo ha stabilizzato sulla schiena, ha liberato le sue vie aeree e ha iniziato la rianimazione cardiopolmonare prima che arrivassero i medici; e quest’ultimi si sono precipitati sul campo e hanno continuato a eseguire la rianimazione cardiopolmonare su Eriksen prima che venisse portato via su una barella. Durante tutto questo tempo che sembrava infinito, Kjaer non ha mai indirizzato lo sguardo verso l’operato dei dottori e ha chiesto ai propri compagni di fare scudo intorno a Eriksen, di proteggerlo e di rispettarlo in quegli attimi sospesi tra la vita e la morte.

Eriksen ora è sveglio e stabile in ospedale, e il padre del giocatore ha informato Martin Schoots, agente del danese, che “respira e può parlare. È sveglio“.

L’ex giocatore del Wrexham e del Sunderland Neil Wainwright ha subito evidenziato l’intervento fondamentale di Kjaer. Ha twittato: “Sembra che un sacco di credito debba andare a @simonkjaer1989 che ha iniziato la CPR essendo il primo sulla scena. Incredibile! Ben fatto a tutte le persone coinvolte, a parte il direttore della telecamera e le compagnie televisive“.

Kjaer ha anche confortato istantaneamente la compagna di Eriksen, Sabrina Kvist Jensen, non appena il giocatore ha ricevuto cure mediche.

La partita è stata rinviata, ma poco dopo la UEFA ha rilasciato un comunicato che afferma che la partita, su richiesta del giocatore, sarebbe stata ripresa al Parken Stadium; e al 63′ del remake, Kjaer ha dovuto chiedere il cambio e uscire, esausto sia dal punto di vista fisico, ma soprattutto psicologico.

Si legge: “A seguito della richiesta fatta dai giocatori di entrambe le squadre, la UEFA ha accettato di far riprendere la partita tra Danimarca e Finlandia stasera. Gli ultimi quattro minuti del primo tempo saranno giocati, ci sarà poi una pausa di 5 minuti per l’intervallo seguita dal secondo tempo. La partita ha subito un’interruzione a causa di un’emergenza medica che ha coinvolto il danese Christian Eriksen. Il giocatore è ora in ospedale e in condizioni stabili. La UEFA augura a Christian Eriksen una completa e rapida guarigione e desidera ringraziare entrambe le squadre per il loro atteggiamento esemplare“.

Il presidente dell’UEFA, Aleksander Čeferin, ha dichiarato: “Momenti come questo mettono tutto nella vita in prospettiva. Auguro a Christian una completa e rapida guarigione e prego che la sua famiglia abbia forza e fede. In questi momenti, l’unità della famiglia del calcio è così forte; lui e la sua famiglia portano con loro gli auguri e le preghiere di tutti. Ho sentito i tifosi di entrambe le squadre cantare il suo nome. Il calcio è bello e Christian lo gioca meravigliosamente“.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy