Pioli in conferenza stampa: “Vincere una partita così ci deve far capire tante cose. Siamo felici. Maldini? Contento per lui. Questo nome è il Milan”

Le parole di Mister Pioli nel corso della conferenza stampa post partita: “Tanto carattere. La voglia di voler reagire al gol dello Spezia. I ragazzi sono stati molto bravi a reagire subito e a crederci fino alla fine. Vittoria dal punto di vista mentale molto importante. Probabilmente non sarà stata la nostra miglior partita dal punto di vista tecnico. Imparare a vincere le partite dove non riesci a giocare benissimo credo sia un passo in avanti importante per i miei giocatori”.

Il gol di Daniel Maldini ha un valore anche simbolico. Giudizio sulla sua prestazione e consigli per il futuro: “Consigli tanti perchè è una ragazzo molto giovane. Soprattutto nello smarcamento perchè questo gli può permettere di avere un po’ più di tempo nella giocata successiva. Lui ha le qualità per determinare situazioni positive. Non giocava da tanto tempo, una partita dall’inizio, è stata una partita difficile. Lo Spezia fino ad oggi aveva aggredito tutti a noi ci ha aspettato sotto palla e quindi gli spazio per i trequarti erano sempre meno. Fare gol per lui che insistiamo da un anno a farlo andare dentro l’area perchè non ci va molto spesso, è una situazione molto importante. Sono molto felice per il suo debutto e credo gli servirà tanto per avere più convinzione e fiducia nei propri mezzi”.

Emozione sul gol di Maldini: “Tutti felici. Maldini è il Milan. Siamo tutti felici. Felici per questa vittoria. Sapevamo le difficoltà di questa partita, le qualità dell’avversario, un campo con dimensioni un po’ ridotte, il pubblico. Vincere questa partita è stato importante”.

L’importanza di questa vittoria: “I ragazzi devono essere felici e sorridenti. Tutti hanno dato il massimo e questa è una cosa importante. Abbiamo provato ad essere squadra dall’inizio alla fine. probabilmente dal punto di vista del dinamismo e tecnico potevamo fare meglio. Vincere una partita così ci deve far capire che i particolari fanno la differenza e crederci fino alla fine, possiamo fare bene”.

Le condizioni della squadra in vista della Champions: “Avevo previsto tutto. Giroud e Rebic avrebbero dovuto fare uno spezzone di partita. Ante era alla terza partita consecutiva e si vedeva che mancava di brillantezza e Oliver perchè rientrava dopo il Covid, la lombalgia. Normale che abbia sofferto il ritmo della partita. Sicuramente questa partita gli farà bene. Calabria è entrato bene. Kjaer e Florenzi capiremo domani se potranno essere a disposizione. Per gli altri dovremmo aspettare dopo la sosta”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy