Tonali frena: “Ambizioni? Tante, ma non abbiamo fatto ancora niente!”

Sandro Tonali è l’acquisto in più della stagione rossonera. Definitivamente esploso durante questo campionato, l’ex Brescia è diventato uno dei beniamini dei tifosi.

Arrivato in punta di piedi, con il Milan nel cuore, Tonali ha rilasciato una lunga intervista a StarCasino Sport in cui si racconta a 360 gradi.

Ecco le sue parole:

APPLAUSI SAN SIRO – Sono delle bellissime emozioni che non ha provato nessuno l’anno scorso. Tornare a farlo quest’anno, soprattutto per me che ho passato un anno difficile, è un’emozione grandissima

AMBIZIONI – Non abbiamo fatto niente ancora. Bisogna puntare sempre più in alto e capire di non aver fatto ancora nulla“.

I GOL – Il primo è stata una punizione che avevamo provato il giorno prima, è riuscita alla perfezione ed è andato tutto per il meglio. Poi farlo a San Siro è stato la ciliegina sulla torta. La sfida contro l’Atalanta ci ha fatto capire di essere veramente una grande squadra. Andare a Bergamo e vincere così ci ha fatto capire che possiamo fare davvero grandi cose insieme“.

Tonali, Milan, Champions League

IL MILAN – Il Milan è casa, un punto di riferimento. L’ho sempre visto come la mia squadra del cuore, non è cambiato molto. È cambiato il modo di vederlo perché devo avere un affetto diverso, perché lavoro per questa squadra. Ti rendi conto che hai un altro tipo di affetto, ma comunque è e resterà sempre la mia squadra del cuore

GLI IDOLI –Gattuso, Pirlo, Kaka, ce ne sono stati tantissimi. Il Milan era una squadra di campioni e vederli giocare è stato bello, anche se ricordo poco. Lo stesso Paolo che abbiamo sempre al campo, sono tutti idoli per me e per noi tifosi, li vedi con occhio diverso“.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Milan, bomba del The Sun: occhi su Cancelo

DIFFERENZE ANNO SCORSO – “Siamo partiti anche insieme al mister in un altro modo quest’anno. Già iniziare il ritiro con la squadra da sano è tutta un’altra cosa. Ti dà tanta benzina per la stagione, non riuscire a farlo è un punto di penalizzazione per ogni giocatore. Quest’anno sono riuscito a farlo bene e spero di poter continuare bene anche nel resto della stagione

BRESCIA – Rispetto a Brescia e all’anno scorso sono cambiate tante cose. Il modo di giocare è completamente diverso, così come le squadre. Qua è fatto tutto di duelli, uno contro uno. Lo era anche l’anno scorso forse, ma non stavo bene come quest’anno“.

DA MIGLIORARE –Ci sono sempre tanti aspetti da migliorare nel calcio. Sto cercando da sempre di migliorare la costanza, che è difficilissima da avere. Poi ce ne sono molti altri

IBRA –Con Ibra è un’emozione giocare sin dal primo allenamento. Giocare insieme ad un giocatore che guardavi in tv è una cosa bellissima“.

PIOLI –Del mister ricorderò sempre che è stato il primo allenatore che ho avuto qui al Milan, è una persona fantastica“.

SCUDETTO – Il campionato è appena iniziato, la classifica è da tenere d’occhio, ma non è ancora veritiera. Le prime 7 possono giocarsela“.

CHAMPIONS – “Vedere il Milan a 0 punti è una cosa brutta, la prima voglia è quella di vincere. Giochiamo in casa nostra e abbiamo visto anche contro l’Atletico che nei primi minuti avevamo la partita in mano e stavamo giocando da grande squadra“.

Sei qui: Home » News » Tonali frena: “Ambizioni? Tante, ma non abbiamo fatto ancora niente!”