Milan-Liverpool, Pioli in conferenza: “Il Liverpool possiamo batterlo così!”

Buongiorno amici di SpazioMilan. Quest’oggi seguiremo per voi la conferenza stampa pre Liverpool di Pioli e Tomori. Il tecnico, assieme al centrale, parleranno dell’importantissimo match di domani sera contro i reds di Klopp, già qualificati e primi nel girone. I rossoneri, dal canto loro, si giocheranno tutto, con un occhio alla sfida tra Porto e Atletico Madrid.

Inizia la conferenza

Tomori risponde per primo

Dedicare la qualificazione a Kjaer è una motivazione in più?

Certamente, Kjaer è parte integrante di questa squadra. Siamo tristi. Per noi è importantissimo”

Con quale spirito affronterete il match?

Un match importantissimo, noi vogliamo vincere. Sappiamo di avere molte possibilità. Non dobbiamo scendere in campo con la mentalità che non abbiamo nulla da perdere. Andiamo in campo per vincere

Il Liverpool è una squadra fantastica: come si batte? Sei un leader?

Non sarà semplice. Il Liverpool gioca benissimo. Qualità e intensità. Noi abbiamo fatto un gran lavoro ultimamente. Il calcio inglese è uno sport durissimo ma noi non siamo da meno

Ti senti pronto per guidare la difesa del Milan?

Assolutamente. Simon è una pietra miliare della squadra. Sarà difficile senza di lui ma nessuno di noi deve pensare alle individualità

Cambiata la mentalità rispetto all’andata?

Come squadra siamo cresciuti tantissimo. All’andata c’erano tantissimi calciatori che giocavano la prima volta in Champions. Abbiamo espugnato Madrid. C’è una grande crescita

Come si ferma questo Liverpool?

Il Liverpool ha un attacco fantastico. Incontriamo una grande squadra ma dobbiamo lavorare di gruppo per fermarli

Sei tornato e il Milan ha blindato la difesa: ti senti determinante?

Io non c’ero nemmeno a Madrid. Non prendere gol è fondamentale. Io faccio tutto quello che posso

LEGGI ANCHE:  Giudice sportivo: multato il Milan per la gara contro lo Spezia, il motivo!

Palla a Pioli

Questa partita somiglia a quella contro la dea per l’accesso alla Champions?

Sì, ci siamo vicini sotto tutti i punti di vista. Ne abbiamo giocate tante così. Ne giocheremo altre. Abbiamo preparato tutto nei dettagli

Leao KO, il Milan in attacco è decimato: più forte degli eventi?

Il Milan deve essere più forte. Affrontiamo una squadra fortissima, candidata alla vittoria finale. Non sarà solamente Zlatan. Dobbiamo essere imprevedibili. Attaccare in tanti. L’andata ci ha insegnato tantissimo sappiamo come affrontarli

Troppi infortuni muscolari: vi siete dati una spiegazione?

Ci stiamo lavorando, alla lunga fa la differenza. Si gioca tanto ma vale per tutti. Stiamo facendo di tutto per agevolare i calciatori. Sto anche cercando di fare più rotazioni. Ora stringiamo i denti

Come metterai in difficoltà il Liverpool?

Ci è mancata personalità nei primi minuti ad Anfield. Dobbiamo superare la loro prima pressione. In quegli spazi possiamo far male

Krunic potrebbe fare ancora il falso nueve?

Credo di sì, dobbiamo giocare in attacco con tanti giocatori. Ma nessun punto di riferimento. Krunic, Diaz e Messias sanno leggere gli spazi, saranno fondamentali

La vuoi giocare al più presto questa partita, hai tanto entusiasmo: cosa vi sta dando questa Champions?

Siamo convinti di due cose: siamo forti e loro sono fortissimi. Vogliamo misurarci con quelli più forti. Vogliamo vincere. Dobbiamo essere lucidi

L’Europa League sarebbe comunque positiva?

Noi dobbiamo tornare competitivi in Europa. Affronteremo anche l’Europa League nel caso

Su Tomori

Lui è fortissimo, ha delle grandi caratteristiche. Mi piace tantissimo ma non si vince coi singoli

Finisce la conferenza di Pioli

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy