L’agronomo della Serie A si espone sul manto di San Siro!

Ormai le lamentele relative allo stato di salute del manto erboso di San Siro sono cosa nota. L’ultimo ad esprimersi in tal senso, in ordine di tempo, è stato Simone Inzaghi, che dopo la partita con il Venezia ha detto:

San Siro, Agronomo, Lega

Sta diventando ingiocabile, si deve trovare un rimedio. Non si tratta di scusanti, ma con un terreno così duro e secco si fa fatica a giocare“.

Parole forti, alle quali ha risposto Giovanni Castelli, agronomo della Lega Serie A, ai microfoni di Stop&Goal:

“Non serviva l’intervento di Inzaghi per capire che San Siro non è in condizioni ottimali. Dall’inizio della stagione sono state giocate lì 44 partite, di cui alcune a sole 24 ore di distanza“.

“Durante la sosta verrà effettuato un intervento di risolatura del terreno. San Siro è ibrido, per questo provvederemo a cambiare le parti naturali e ricucire le zolle con il sintetico. Le condizioni climatiche dovrebbero essere favorevoli“.

Pierfrancesco vecchiotti